3.8.14

(Replica) UP IN THE AIR II - La moglie del Frequent Flyer


11.12.2010
Mentre il Frequent Flyer è in giro per il mondo con le sue strategie e procedure per  affrontare aeroporti,
trasporti, incontri di lavoro e tornare  alla casa - dolce - casa nel modo più efficiente possibile, anche sua moglie inserisce nel suo comportamento una serie di abitudini che la rendono diversa rispetto dalle altre donne. Le altre donne ogni volta che sentono che lui è ancora una volta fuori commentano "Onestamente, non so come fai " con un misto di ammirazione e compassione: questo è un pezzo di verità su come fa una  moglie di un frequent flyer, ovvero una moglie frequentemente single.

Non appena la moglie del FF viene a sapere quand’è il prossimo volo, controlla se ci sono eventuali appuntamenti del suo FF (dentista, medico, barbiere) o impegni  sociali (cene, bevande, altri) da riprogrammare. Se è così, provvede a chiamare per domandare lo spostamento, cosa resa assai semplice dal fatto che dall’altra parte del telefono chiunque sa quanto spesso il suo marito FF voli. Se la moglie del FF non ha una macchina, il passo successivo è di solito di aprire dispensa e frigorifero per calcolare se ha bisogno del suo aiuto per fare la spesa grossa al supermercato prima della sua partenza, considerando però anche che, quando il FF non è a casa, lo chef di talento dentro di lei va in sciopero e non le importa di mangiare scatolette e, se ha voglia di qualcosa di caldo, ordinare una pizza a domicilio. La conclusione dell’ispezione  è che sicuramente le fa comodo se il FF, con le sue possenti braccia, le fa un rifornimento di detersivi e ammorbidente per il bucato,  visto che c’è tutta la roba dell’ultima valigia da lavare e sarà bene che sia asciutta prima del ritorno della prossima valigia.
La sera prima del volo la moglie del FF prepara una bella cena, perché per quanto buono possa essere il mangiare dei ristoranti scelti per i pranzi d’affari, non sarà mai sano, gustoso e cucinato con amore : questo sarà l’ultimo pasto come si deve del FF fino a che non sarà di ritorno E sarà anche l’ ultimo pasto come si deve di lei, fino a quando il FF non sarà di ritorno, considerando il piano di cui sopra, ovvero mangiare   qualsiasi cosa - in piedi - di – fronte - al - frigorifero. La motivazione per fare una bella cena è comunque più ampia: entrambi vogliono passare un bella serata insieme perché poi non si vedranno per un po ', non importa se questo intervallo è breve o lungo, perché le volte che non si vedono sono così frequenti, che hanno imparato a apprezzare e sfruttare il tempo che passano insieme anche se si tratta di un Martedì sera, dopo una giornata molto intensa. Quando è il momento di partire per il FF, e di solito è terribilmente presto la mattina, la moglie del FF si alza per lavarsi i denti e salutarlo sulla porta di casa, dopo fatto le solite domandine di verifica: Passaporto? Biglietto? anche se entrambi sanno perfettamente che lui li ha messi nella tasca della giacca  già la sera prima, mentre faceva la valigia. Poi il FF parte, la moglie del FF chiude la porta ed è di nuovo frequentemente single. Sa esattamente quanto tempo ci impiegherà ad andare in aeroporto, così torna a dormire o inizia la sua giornata in attesa della telefonata del FF dopo i controlli di sicurezza, mentre sta camminando verso il cancello d’imbarco. Poi apre sul computer il link salvato nei preferiti del sito con lo status dei voli, così controlla se il volo parte davvero puntale, a che ora deve far atterrare, se c’è un fuso orario va sul link salvato nei preferiti per il calcolo dei fusi orari, in modo da contare qua’è la sua ora di atterraggio: successivamente darà un altro paio di occhiate al sito degli status dei voli, giusto per evitare di preoccuparsi  nel caso in cui il messaggino “Sono atterrato,piccola” non  arrivi all’ora calcolata.
Se il viaggio è composto da più voli e il primo piano è in ritardo, lei gli manda un messaggino con il numero del cancello d’imbarco del secondo volo (visto sul sito dell’aeroporto), in modo che lui lo possa ricevere sul cellulare appena lo accenderà, dopo l’atterraggio.  Dal momento in cui il FF non è in aereo, la moglie del FF entra in reperibilità,  come un medico. Infatti, mentre la FF è in giro per il mondo, concentrato al 100%  sull’attività  lavorativa per la quale è in viaggio, la moglie del FF si prende cura di lui da lontano: teoricamente, poiché è da sola, avrebbe potuto organizzarsi il tempo e le attività a suo piacimento , ma il FF può richiedere assistenza via telefono / mail in ogni momento e su una vasta gamma di compiti, tanto per fare un esempio:
-    Amore, qua è un casino, non danno informazioni e non si capisce nulla: mi controlli sul sito della metropolitana di Londra qual’è il modo migliore per raggiungere Piccadilly perché la linea Circle soffre di ritardo enorme, la Jubilee è chiusa per lavori e la Victoria va solo in una direzione.
-        Amore, mi cerchi un ristorante carino come sai fare tu su TripAdvisor  nella zona del mio albergo, che alla fine per cena sono libero e da ventiquattro ore sopravvivo solo mangiando i panini dell’aereo.
-   Amore, ti ricordi come si chiamava quel bel posticino dove siamo finiti una volta del tutto per caso, quando eravamo qui insieme, perché mi sembra di essere nella stessa zona, era vicino ad una farmacia o a una drogheria? (di solito, quel bel posticino era vicino a una libreria e non in quella città.)
-        Amore, mi trovi  qual è il nome commerciale in questo paese per * Imodium, perché sono andato in farmacia ma non parlano inglese e non sapevo come spiegargli QUEL problema.
* (Secondo Wikipedia, gli altri nomi sono: Lopex, Dimor, Fortasec e Pepto diarrea Control)
Da questi esempi si potrebbe osservare che la maggior parte del supporto di back office fatto dalla moglie del FFal giorno d'oggi potrebbe essere sostituito dall’utilizzo da parte del FF di uno smart phone connesso ad  internet, ma prima di tutto, uno smart phone non si prenderà mai cura del FF  allo stesso modo di sua moglie, anche se per mezzo della stessa tecnologia, e soprattutto, che ci creda o no, ci sono ancora delle cose che Google non può fare, come:
-    Cercare tra le tasche degli abiti, nel comodino, fin sotto il letto, un minuscolo pezzetto di carta  dimenticato a casa su cui è scritta una informazione molto importante di cui il FF ha necessità immediata.
-     Dare consulenza (per l'ennesima volta) su come curare un raffreddore con mal di gola causato dall’ aria condizionata e rassicurarlo che non è nulla di grave e sicuramente sopravviverà  (anche questa volta).
-         Ricordarsi  qual è il nome della moglie del tizio con cui sta per incontrarsi  e - uhmm – aspettavano un figlio l’ultima volta che li abbiamo visti o lei è solo un po’ grassa?
Quando arriva la sera,  può essere un po’ malinconica per la moglie del FF. Se il FF è nello  stesso fuso orario si possono sentire con calma prima di andare a dormire, ma se il FF è avanti o indietro nella rotazione terrestre,  è più semplice organizzarsi per una telefonata via skype con altre amiche, in particolare quelle che sono anche loro mogli di FF, così di sicuro non chiedono "non ti senti un po ' sola?". Per motivi misteriosi, può accadere che due mogli di FF si  stiano parlando su skype mentre i loro FF (che non si conoscono) sono seduti l’uno di fronte all'altro  nella sala business class dell’ aeroporto di Francoforte. La moglie frequentemente single del FF sa che fare una bella chiacchierata dopo la cena –in piedi – davanti – al –frigo  e prima di andare a dormire è la cosa migliore per attenuare quella sensazione orribile di letto troppo grande senza il FF: in realtà non importa quanto frequentemente  la moglie del FF dorma da sola, la sensazione è la stessa di ogni essere umano che si rigira da solo nel lettone senza l’amato bene. Il giorno in cui il FF torna è il momento per il ripristino dello status quo lasciato alla partenza:
- la pulizia della casa dolce casa,
- del tempo supplementare in bagno per tornare luminosa  e liscia, dopo aver lasciato un po’ correre (non si può essere sempre reperibile e contemporaneamente avere  il tempo di stirarsi i capelli)
- preparare una nuova bella cenetta, la prima come si deve per entrambi, da quanto lui è partito, per passare una bella serata e apprezzare il tempo insieme, perché non si sa quando sarà il prossimo volo.
"Onestamente, non so come fai"
Beh, non è facile quando lui è in giro per il mondo, ma quando è qui, passiamo un sacco di momenti romantici insieme, questo è il segreto che  rivelo raramente.

13 comments:

  1. brava Vale, ci voleva un nuovo blog!
    Io per ora sono senza internet a casa, ti leggo da un ip! Anche il e il mio uomo siamo sempre con la valigia pronta essendo entrambi expat...per ora lui è giù e io su... auguro a te, al FF in carriera e alla piccola Bea buon Natale!
    Tizi

    ReplyDelete
  2. io l'ho risolta dormendo sul divano con la tv accesa: non c'è il momento in cui vai a letto e sei da sola.

    ReplyDelete
  3. Vale, che strano leggere di questa dinamica, per me e' un po' l'opposto... sono io quella che viaggia e anzi che se ne e' andata permanentemente in terra straniera. E quando torno riesco a cenare con il mio lui solo una sera alla settimana perché amici e parenti mi esigono! Figuriamoci cucinare...

    ReplyDelete
  4. questo post mi è piaciuto talmente tanto che l'ho incluso nella mia prima versione di "Top of the post" http://diariodalmondo.wordpress.com/2014/08/04/top-of-the-post-1/

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...