1.4.11

ITA The Bourne Crossing - ENG The Bourne Crossing

walking above the street at 7pm


(english version below the italian one)

ITA The Bourne Crossing

A Pechino ci sono i semafori, sia con il rosso che con il verde. Ci sono le strisce pedonali. I marciapiedi hanno tutti la striscia per aiutare i non vedenti a seguire il tragitto. Molte stazioni della metro sono dotate di ascensori e tanti posti hanno gli scivoli per carrozzine e carrozzelle. Ciononostante, nella gerarchia della strada il pedone e' l'ultima entita', la cui esistenza e' appena tollerata . E un pedone con passeggino e' ancora peggio: una presenza inutile doppiamente ingombrante. Quando sulle striscie c'e' la forma dell'omino lampeggiante verde e nel senso opposto il semaforo e' rosso, significa che dopo gli autobus pubblici, i furgoncini, i taxi, i suv, le auto, le moto, i carretti a motore, i carretti a pedale, gli scooter, i taxi scooter e le biciclette, i pedoni possono provare ad attraversare, possibilmente se sono almeno una decina, in modo da giustificare la momentanea interruzione del traffico.

Sono evidentemente talmente sicuri della naturalezza della cosa che molti mentre mi passano in auto davanti con il rosso si sporgono dal finestrino per guardare la Viatrix e sorridono pure dicendo Butiful Butiful!

C'e' anche da considerare che gli incroci possono essere a due km di distanza l'uno dall'altro e il posto dove si vuole andare e' proprio dall'altra parte della strada. Le possibilita' sono a quel punto: 1) rassegnarsi a camminare un km in su' o un km in giu' per attraversare, 2)quando c'e', salire e scendere uno di quei ponticelli per pedoni, cosa impraticabile con un passeggino, trattandosi di una cinquantina di scalini in salita e una cinquantina in discesa,3) se c' e' una stazione della metropolitana, utilizzarla come sottopassaggio.

Io ho gia' affinato la mia tecnica: quando posso tentare l'attraversamento, corro. Corro cosi' veloce col passeggino davanti da sembrare anche io un motoriscio' o una bicicletta con carretto, cosi' salgo nella gerarchia della strada almeno di un livello e soprattutto mi levo di mezzo prima possibile.

Mi piacerebbe vedere come se la caverebbe Jason Bourne a scappare per le strade di Pechino, soprattutto con un passeggino!

(Non oso immaginare quanti non vedenti sopravvivano nel passaggio da un marciapiede con striscia sensoriale all'altro)

ENG The Bourne Crossing 

In Beijing there are traffic lights, with both the red and the green lights. There are zebra crossings. All the sidewalks have the tactile strip to help blind people to follow the route. Many subway stations have elevators and many places have ramps for wheelchairs and strollers. However, in the hierarchy of the road, the pedestrians are the last entity , whose existence is barely tolerated. And a pedestrian with a stroller is even worse: a presence doubly useless cumbersome. When on a zebra crossing a green light in the shape of a little man starts to flash and in the opposite direction there's a red light, it means that after the public buses, vans, taxis, SUV, cars, motorcycles, motorized carts , pedal carts, taxi-scooters, bike-scooters and bicycles, pedestrians can try to cross, if possible at least in a group of ten of them, in order to justify the temporary disruption of traffic.
The Chinese are so obviously confident that's that the natural order of the things, that while passing with the red light they lean out their car-windows to watch the Viatrix, even smile at her and say Butiful Butiful!
You also have to remember that crossings can be two miles away from each other while the place where you want to go is right across the street. The chances are then: 1) put up with walking a mile up' or a mile down 2) if there is any, use one of those bridges for pedestrians going above the street, but it is extremely difficult to do so with a stroller, as it means fifty steps uphill and fifty steps downhill, 3) if there 's a subway station, use it as a underground passage.
I have already refined my technique: when I can do the attempt of crossing, I run. I run so fast with the stroller in front of me that I can be mistaken for a new model of motocart or bicycle with frontal cart, so I raise up of at least one levelin the hierarchy of the road and, most important, I get out of there as soon as possible

I'd like to see how Jason Bourne would manage to escape through the streets of Beijing, especially with a stroller!


(I dare not imagine how many blind people survive during the transition from a sidewalk to the next one, following the tactile strip)

2 comments:

  1. motoriscio'... puahahah!!! ^_^

    ReplyDelete
  2. Te l'avevo detto che i cinesi considerano il codice della strada una roba da occidentali! :D

    Goditela tutta, bacetti alla Diva e saluti a Konzy

    Elena sempre più persa per l'Islanda, in tutti i sensi :)

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...