21.7.13

(Replica) Sorrisi Cinesi

20.04.2011 Premesso che la maggioranza delle persone che lavorano nie negozi, mercati e ristoranti, e' tremendamente insistente e gentile, ma appena provvedi a pagare getta la maschera e raramente si perita di dirti arrivederci e men che meno di darti una mano ad uscire dal negozio col passeggino,ci sono ovviamente delle belle eccezioni.


Al nostro solito posto Nonsocomesilegge, si mangia bene, ma il motivo per cui siamo tornati tanto spessso e' stata sicuramente la ragazza che ci ha servito la cena fin dalla prima sera: non sapeva una parola di inglese ma era cosi' sinceramente gentile e spontanea che via via ci siamo capiti ed infatti noi abbiamo imparato da lei un po' di parole e lei da noi. Ieri sera si e' presentata al nostro tavolo un'altra cameriera che sapeva forse 20 parole di inglese ma che a tutti i costi voleva rendersi utile e ha cercato letteralmente di strapparci di mano il frasario, veniva ogni minuto al nostro tavolo mettendosi con la faccia ad un centimetro dalla Dea..insomma se avessimo beccato lei la prima sera, non saremmo probabilmente' tornati. Per fortuna chi comanda da Nonsocomesilegge deve aver capito la situazione e la nostra ragazza e' tornata da noi, abbiamo fatto una foto ricordo e con l'aiuto di due clienti cinesi che sapevano l'inglese, ci siamo salutati, visto che era la nostra ultima cena da Nonsocomesilegge : lei ci ha davvero commosso
con le sue parole e le ho chiesto la mail per mandarle la foto fatta con la Dea. Come al solito all'uscita ha rifiutato la nostra mancia ma questa volta gliel'ho porta io e finalmente l'ha accettata.

Dopo aver ordinato per tre volte di fila la cena take away in un ristorante vicino casa con una pantomima di gesti, foto del menu e disegnini, mi sono finalmente presentata munita di frasario inglese-cinese La solita cameriera mi e' arrivata sorridendo, salutando Bea e sfoderando un perfetto: Hello, please have a seat while you order your take away dinner, porgendomi il menu. Sfruttando le mie frasi cinesi pre scritte, ho ordinato in modo meno pittoresco e per ogni cosa lei mi ha risposto, Yes, off course. Al momento di pagare, ho notato accanto alla cassa un frasario cinese – inglese, la cameriera lo ha indicato dicendo: I studied today because I was waiting for you. Con questa attitudine, tra due anni il ristorante e' suo.

La settimana scorsa camminavo dentro i corridoi di un mercato di oggettistica e pinzillacchere varie quando la calca di fans della Dea si e' fatta ingestibile: ho cominciato ad accelerare il passo e quando anche davanti a me si e' creato un crocchio di persone con i flash puntati, ho sterzato dentro un negozietto di braccialetti tradizionali di lacca rossa. Il negozietto era grande a sufficienza per contenere la ragazza che ci lavorava, me e il passeggino, nessuno poteva fisicamente entrare. La ragazza ha tirato la tenda che chiude il negozio, mi ha offerto il te' e non so cosa mi ha raccontato per una decina di minuti, ma sembrava molto contenta di darmi rifugio. Ho comprato un braccialetto per la Dea e, quando fuori le acque si sono calmate, sono uscita in fretta e furia dal mercato. Ieri siamo tornati dalla ragazza del negozietto per comrpare un po' di braccialetti souvenir: abbiamo fatto i nostri acquisti e dopo averci raccontanto non sappiamo cosa, ha disegnato un cuoricino con occhi e bocca sorridente su un pezzo di carta.

No comments:

Post a Comment

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...