30.9.11

ITA Domani si sposa Laura - UPDATED

Dal libro della Sgenesi...ops, no, Dal libro della G-enesi.
Devo stare attenta all'accento toscano: al microfono si sente ancora di piu' e li' in chiesa saranno tutti lombardi, sai che risate si  fanno.
Anzi, ora segno una V dove fare le pause per respirare, cosi' sono sicura di non mangiarmi le parole.
Allora V  il Signore Dio V plasmo' dal suolo V ogni...ma non si cominciano le frasi con allora!
Allora V il Signore Dio V fece scendere V un torpore...e ancora con 'sto allora, suona proprio male!
Allora V l'uomo disse...ah ma e' proprio un vizio!
Per non parlare della faccenda della costola, che a me non va proprio giu'.
Ieri mamma mi ha spiegato che il significato della costola e' nel fatto che la donna e' creata per stare a fianco dell'uomo, a suo pari se vogliamo, ma in ogni caso mi da fastidio che qua, al capitolo 2, 18-24 la donna sia creata dopo l'uomo (e a voler essere pisigna, anche dopo tutte le bestie selvatiche e tutti gli uccelli del cielo ), mentre prima, al capitolo 1, 26-28 ( lo so perche' e' quella che ho scelto per il mio matrimonio, tra le letture disponibili per il rito), si dice chiaramente che Dio creo' l'uomo a sua immagine e somiglianza, maschio e femmina li creo', quindi il Padreterno si invento' gli uomini contemporaneamente in modello uomo e donna. Allora (tanto per rimanere nella stessa sintassi), perche'  il tizio che ha scritto la Genesi  nel capitolo dopo si rimangia tutto, tirando fuori la storia costola?
Mi sto perdendo in questi dettagli per non pensare al vero problema: come faro' a chiudere il rubinetto delle lacrime e riprendere fiato per leggere la prima lettura dieci minuti dopo aver visto entrare in Chiesa la sposa, una delle mie piu' care amiche? Io gia' mi commuovo nell'area degli arrivi degli aeroporti a vedere le persone  che si riabbracciano.
UPDATE
Verso le undici di sera, mentre ancora combattevo per far addormentare la Viatrix, Laura mi ha mandato un
 essemmesse di esseoesse: leggi anche il salmo per favore? Cosa avrei potuto risponderle se non "Certo!Stai tranquilla!Dormi serena!". Così ho fatto, e poi ho iniziato a disperarmi per l'emozione.
Sabato mattina siamo arrivati alla Chiesa con mezz'ora di anticipo: dopo essermi presentata al prete ho iniziato a ripassare febbrilmente sul libretto. Poi ho deciso che considerando l'emozione e i tacchi 10 mai messi, era meglio stare in piedi dall'ingresso della sposa fino a salmo finito, per non rischiare di inciampare tra il tacco sporporzionato alle mie capacità acrobatiche e la lunghezza del mio abito.
Lei è entrata, io l'ho guardata solo per un attimo e poi sono andata ad aspettare il mio turno dietro l'altare.
"Dal libro della Sgenesi."
Con le pause giuste per contenere l'emozione.
Ricordandomi di alzare la mano al ritornello.
Sull'ultima frase, ho guardato e sorriso agli sposi.
Poi, finalmente, sono andata a sedermi.
Deve essere oggettivamente andata bene : un paio di persone mi hanno detto che è stato piacevole ascoltare la mia voce con l'accento toscano, ma  sicuramente il complimento più bello è stato "Per essere straniera, parli italiano benissimo!"

3 comments:

  1. Io faccio lo stesso... Cerca di non guardare la sposa e di concentrarti su qualche signora vestita in modo esilarante hehehehe!

    ReplyDelete
  2. veramente, vale, il tuo italiano è stupendo! corso in cassetta? :-)

    ReplyDelete
  3. a me invece hanno detto (non ad un matrimonio)"Ma te non 6 romana vero? SEMBRI MEZZA toscana" aaargghh...mezza!!!
    Laura

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...