18.1.12

ITA & ENG Dublin - Time of your life (Good Riddance)


(english version below)
Sono arrivata a Dublino domenica 3 luglio 2005. C'era un sole enorme. Dopo aver preso il primo autobus fuori dall'aeroporto, sono scesa davanti alla statua di O'Connell. Intorno a me un sacco di persone andavano in ogni direzione, mentre io mi guardavo intorno cercando d'orientarmi.
Mi sentivo bene. Pavia, con tutta la solitudine che per me rappresentava, una cittadina dove non ero amica, compagna, conoscente di nessuno, era lontana. Il giorno dopo sarebbero cominciate le lezione, avrei incontrato altri studenti, fatto nuove amicizie, imparato cose nuove e scoperto nuovi luoghi. Avrei vissuto ogni giorno, anziche' sentirmi un'anima in freezer come mi sentivo a Pavia, scongelata giusto per andare in tribunale e in ufficio.
Mentre rigiravo in una mano il portachiavi col trifoglio a cui era appesa la chiave di quella che sarebbe stata la mia casa, si fermo' un tassista: Honey, do you need a lift?. Pochi minuti dopo aprii la porta di una casetta tutta in mattoncini: due piani, due stanze sotto e sala e cucina sopra. Quello stava per diventare il mio regno.
Fu un luglio cosi' caldo e bello che riuscii persino ad ustionarmi sulla spiaggia di Port Manor, dove andavamo a fare il bagno nei weekend con gli altri studenti. Visitati la citta' e i suoi dintorni in lungo e in largo, a piedi e sulla Dart. Cantai nei pub e studiai sul prato di St Stephen Green insieme ad altre centinaia di ragazzi come me.
Ma non fu solo una bella vacanza - studio, dove tutto il meglio che potevo augurarmi per una vacanza-studio, accadde.
Fu anche il momento in cui capii che il Senator, pur con i suoi difetti (ah, la pignoleria scorpiona!), poteva
 essere davvero quello giusto. Perche' nessuno per me aveva mai fatto nulla di nemmeno lontanamente simile al viaggiare per 26 ore su un autobus attraverso mezza Europa e poi prendere un aereo, solo per arrivare a trovarmi.
Da allora, Dublino non solo mi riaccoglie sempre con l'allegria dei ricordi che vi ho lasciato, ma spesso e' proprio li' che mi ritrovo quando sono alle soglie di una nuova svolta nella mia vita, perche' e a Dublino che da quattro anni, trovo ogni anno una delle mie migliori amiche ad aspettarmi, per passare una manciata di giorni ore e minuti a raccontarci tutto quello che e' successo, a considerare tutto quello che pensiamo, a disegnare con le parole quello che sogniamo e poi a stabilire come fare per arrivarci, o, andarci almeno il piu' vicino possibile. 
Dublino e' lo sfondo di molte di quelle situazioni che, a guardarmi indietro, poi sono state alcuni dei miei  life turning points.
It's always unpredictable but in the end is right
E questo venerdi', ancora una volta, sara' cosi'.


 ENG - Dublin - Time of your life (Good Riddance)
I arrived in Dublin  on the Sunday 3rd July  2005. The sun was huge. After getting on the first bus out of the airport, I got off just before the statue of O'Connell. Around me a lot of people were going in every direction while I was looking around, trying to orient myself.
I felt good. Pavia, with the whole loneliness that for me it represented as a small town where I wasn't a friend, a schoolmate, an acquaintance of anybody, it was far away. The next day the lessons would have started, I was ready to met other students,  to make new friends, to learned new things and to discover new places. I was ready to live every day, instead of  feeling a frozen soul like I was in Pavia,  daily defrosted just to go to Court and to the office.While I was playing with the keyring adorned by a cloverleaf  from which it hung the key to what would be my home,a taxi driver pulled off: Honey, do you need a lift?. A few minutes later I opened the door of a brick house: two-story, two rooms downstairs and living room and kitchen upstairs. That was going to become my kingdom.That July was so warm and beautiful that I even managed to burn my skin on the beach of Port Manor, where we were going for a swim during the weekends. I visited the city and its surroundings far and wide, by walk and by Dart. I sang in pubs and studied on the lawn of St. Stephen's Green, along with hundreds of other twenty something years old  like me.
But that time wasn't just about a summer school, where all the best I could have wish for a study - holiday it definitely happened.It was also the moment when I realized that the Senator, despite his defects (ah, the pedantry of the scorpio!), he could  have been really the right one for me. Cause no one had never done anything even remotely similar to traveling for 26 hours on a bus and then catch a plane, just to get to me.
Since then, Dublin does welcome me with the joys of the memories that I have left there, but, moreover, it is often when I am back there that I find myself on the threshold of a new turning point in my life.Dublin is the city where, since 2007, every year I come to visit one of my best friends so we can spend a few days, hours and minutes telling to each other what have happened, considering all our thoughts, draw by words our dream and then determine how to reacg them, or at least to go as close as possible to them.
It's always unpredictable but in the end is right
And this friday, once again, it will be like that.

10 comments:

  1. Che bello andare a trovare le amiche, in questo momento ti invidio un po'! Anche io ce le ho sparse per l' Europa e non è semplice, ci vediamo così poco...

    ps Dublino deve avere qualche fascino (intendo dire non solo per te che la associ a momenti importanti), perché le persone che ci vanno anche per pochi giorni ne rimangono entusiaste. Purtroppo l'UK in genere non mi attira molto (sarà perché sono meteopatica), ma comunque a Dublino non sono ancora stata.

    ReplyDelete
  2. beh in irlanda piove un sacco ma spesso in modalita' shower, cioe' tra una lavata e l'altra il sole spunta...in ogni caso bruxelles, per esperienza di averci vissuto, e' m. piu' piovosa di londra e dublino messe insieme.
    dublino e' m. piu' piccola e meno dispersa di londra, per darti un'idea di come sono diverse ti potrei fare il classico esempio di come sono diverse, pur essendo due citta' del nord italia, torino e milano. Londra per me e' un mistero: ogni vlta che ci vado sono elettrizzata all'idea ma poi non vedo l'ora di venire via, mi mette il nervoso!

    ReplyDelete
  3. Bellissima la canzone e bellissimo il post! E che bella la gioventu', (direbbe mia nonna). Mi piacerebbe molto visitare l'Irlanda, noi ci siamo fermati sempre all' Inghilterra per via degli impegni lavorativi del mio di Senator. Tu di preciso cosa hai studiato a Dublino?
    Fra

    ReplyDelete
  4. bel post e bella canzone, spero di poter visitare dublin in primavera.
    Ma pavia é così brutta?

    ReplyDelete
  5. fra, ho fatto una summer school della san diego university al trinity college su mediation e arbitration

    from uk, benvenuta...pavia e' una cittadina storica medievale con molte bellezze architettoniche, ma per me che ci sono arrivata a universita' finita e senza una lira perche' facevo la pratica legale e' stato un deserto umano, non dubito che altra gente ci si sia trovata bene

    ReplyDelete
  6. Bellissima Dublino. Io ci sono stata solo due volte (una per lavoro e una per un weekend con le amiche) solo per pochi giorni, ma mi ha lasciato dentro una gran voglia di tornarci! E comunque l'ho trovata molto piu' "europea" rispetto al resto del Regno Unito. Ah, comunque anch'io una volta sono riuscita a scottarmi a Brighton!! Piuttosto, anche in Irlanda mangiano le fish and chips come spuntino da spiaggia di mezzogiorno? Io la prima volta sono rimasta davvero traumatizzata.

    ReplyDelete
  7. Cara Valentina, allora ti auguro un grandissimo in bocca al lupo, per la tua mini-vacanza, e per tutte le decisioni importanti che talvolta si devono prendere, ciao ciao Maddalena.
    ps: anch'io sono una scorpiona, e quindi pignola ecc. ecc.!

    ReplyDelete
  8. Mediation and arbitration: in pratica Lanciafiammismo!!! :D
    Baci da un'altra scorpioncina
    Fra

    ReplyDelete
  9. anche tu hai a che fare con uno scorpione, eh? :D
    io e il mio scorpione dopo un mese di conoscenza abbiamo fatto la nostra prima vacanza insieme proprio a dublino. ne ho un ricordo bellissimo. forse è stato proprio lì che abbiamo deciso che non ci volevamo più separare, a suon di guinness e jameson ;)

    ReplyDelete
  10. Ho avuto la fortuna di vivere a Dublino per un anno ed è una città meravigliosa che resta nel cuore... Passa da me, c'è un premio per te! Se ti va, partecipa e passa la palla ad altri blogger! Buona giornata!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...