17.1.12

ITA & ENG la barchetta - the paper boat

(english version below)
Sono almeno tre mesi che il pensiero mi tortmenta.
Non ricordo piu' come si fa la barchetta con la carta.
Lo so che mi basterebbe digitare su Google per trovare la soluzione, ma voglio riuscire a ricordarmelo da sola.
Ogni tanto prendo un tovagliolo e ci riprovo.
Nulla.
Mi ricordo perfettamente come piegare la carta per tirarne fuori l'uccello gru, cosi' come per farne un "inferno e paradiso".  Che poi dal semplice "inferno e paradiso", alle elementari avevamo perfezionato la faccenda utilizzando colori, numeri, e scelte multiple scritte piccine piccine nei vari spicchi (sara' il fatto che al giovedi' guardavamo tutti telemike) per produrre dal medesimo giochetto una consistente diversita' di risultati.
Ma la barchetta, non mi viene.

E voi, vi ricordate, senza sbirciare, come si fa?

ENG - The paper boat
Since at least three months I am troubled about it.
I do not remember  anymore how to make a paper boat.
I know that I could just type in Google to find the solution, but I want to remember it by myself.
So, every some time I take a napkin and try again.
Nothing.
I do remember perfectly how to fold the paper to make a crane bird out of it, as well as how to make a paper fortune teller. While in our primary school days we had perfected the paper fortune teller by using colors, numbers, and multiple-choice written in tiny letters within the various segments (we were probably greatly influenced by the Thursday night quiz show in tv) so to make out of the same trick a lot of different results. 

But I can't manage to do the paper boat.
And you, do you remember, without look it up, how to do it?

9 comments:

  1. Si si si si! Me lo ricordo! Ma devo dire che con la carta non so fare nient'altro..solo la barchetta!

    ReplyDelete
  2. Si si come no! La faccio spesso ai bimbi!!!

    ReplyDelete
  3. inferno e paradiso! un ricordo quasi sepolto per me! ma dopo aver scelto i colori che succedeva? si leggeva cosa c'era scritto sotto e...?
    la barchetta ovviamente non la so fare, cioè credo di non essermici neanche messa dopo le elementari.
    non so fare neanche l'aereo mi sa.

    ReplyDelete
  4. io ricordo che si sceglieva un numero, dopodiche' un colore, sotto c'era scritto qualcosa o una combinazione di numeri (tipo signoraaa scegliere la lettera a, b,o c?) ed equivalenti risposte..sul tema dell'inferno e paradiso!

    siccome sapevo fare un sacco di origami, mi pare assurdo aver perso nella memoria il file della barchetta!

    ReplyDelete
  5. io sapevo fare solo la barchetta, il becco di papero e quello che tu chiami inferno e paradiso, che io invece alle elementari chiamavo in un altro modo...essendo tre soli origami, li ricordo ancora, anche perchè sono la più grande tra i cugini, gli ultimi dei quali hanno 8 anni, quindi negli anni l'ho sempre rispolverata per fare contenti loro!
    Se ci si vede nei prossimi giorni, vorrà dire che ne farò una per Bea e così la ricorderai anche tu!
    Per cominciare potresti prendere un foglio quadrato e piegare internamente i quattro angoli...ti viene in mente nulla?

    ReplyDelete
  6. ah grazie per l indizio tiziana!
    anche io credo di aver chiamato infernoeparadiso diversamente, ma non ricordo piu' come!

    (sono in italia da lun 23, per sentirci e coordinarci)

    ReplyDelete
  7. anch'io la so fare, ma solo quella e il becco, che comunque la procedura è la stessa. ;)
    inferno e paradiso non pervenuto.

    ReplyDelete
  8. Le donne della mia famiglia, me compresa, fanno barchette con qualsiasi pezzo di carta gli capiti fra le mani ... E così ho scoperto che una cosa che credevo internazionale è invece molto italiana, nessun altro straniero, davanti a cui ho distrattamente fatto una barchetta, sapeva cosa fosse e come si facesse!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...