20.2.12

ITA Prime impressioni da Biexpat

Di nuovo a casa, nel 74esimo dipartimento di Francia, angolo Ginevra, dopo i nostri primi nove giorni da biexpat, ovvero da Varsaviesi a tempo. E' stata una sensazione nuova salutare gli amici dicendo ci vediamo il mese prossimo, non chissa' quando. Chiudere una porta sapendo che tra qualche settimana saremo di nuovo li' esattamente, allo stesso indirizzo, tra gli stessi mobili, non nostri ma gia' conosciuti. Ho creato un'ennesima mappa mentale di supermercati  -(uno coi mandarini buoni, l'altro con la pastina per la bimba) - farmacie (tre, ma in una parlano inglese) -  giornalaio -  panetteria, che sara' pero' nuovamente utile. Scelto qual'e' il "nostro" posto per colazione - pranzo - caffe' - cena preferito, quando non avremo voglia di andare in uno dei mille differenti posti che la citta' enorme offre, ma di decidere velocemente dove trovarci. Insomma, tutti quegli atteggiamenti di presa di conoscenza del territorio che non sono interessanti o necessari al turista ma lo sono all'expat. (Con un piccolo vantaggio tecnico rispetto all'espatrio classico: avendo deciso di affittare a tempo e non al mese, quando arriviamo troviamo tutto pulito, lenzuola e asciugamani pronti e la fatina si occupera' di sistemare dopo la nostra partenza.)
Primo bilancio dell'operazione: affascinante.


In questi giorni a Varsavia sono stata travolta da un virus e ho apprezzato il fatto di essere circondata da farmacie aperte 24h/7 (per la cura della sottoscritta), supermercati aperti 24h/7 e  ristoranti con home delivery (per la nutrizione di figlia e consorte)...se mi sento male qua nel villaggio, deve per forza accadere prima delle sei del pomeriggio (soprattutto di sabato, che poi fino a lunedi non si trova una farmacia aperta nel raggio di decine di km, ne' in Svizzera) il che significa che il Senator non ce la fara' mai a passar dalla farmacia prima di chiusura, dopo aver finito il lavoro, e ci devo andare io, ammalata e con la pargola appresso (a chi potrei lasciarla?). A Varsavia, in mancanza di marito, posso persino ordinare un taxi a cui domandare di andare in farmacia (o a comprarmi il giornale o una bottiglia di vino o qualsiasi altro bene lecito). Per dire, io le voglie della gravidanza non le ho mai avute nel mio villaggio, che dove si andava a recuperare qualsiasi cosa, dopo le sei di pomeriggio?  L'altra sera invece, in segno di ripresa gastrica, ho mandato un sms al Senator che era fuori e lui poco dopo si e' presentato al mio capezzale con  un bel piattone di pierogi caldi da asporto (corredati di panna acida). Prima di riaddormentarmi ho visto l'ora sul cellulare: mezzanotte. Burp.
Insomma, la grande citta' offre servizi che facilitano la vita...e centinaia di posti dove andare a mangiare di tutto di piu'...quando sono entrata in un sushi restaurant all interno di un giardino d inverno con le palme alto 3 o 4 piani mi e' sembrato di essere in uno di quei posti di new york o londra di cui si legge sui giornali.
Per quanto sia faticoso questo spostamento di pi greco terzi, mi rendo conto di essere in una posizione davvero fortunata: un terzo del mese posso sguazzare tra grattacieli, ristoranti, caffe', mostre e musei.
E per gli altri due terzi del mese, respiro aria pulita, bevo acqua del rubinetto buona come l'Evian in bottiglia, vedo le stelle di notte e le montagne di giorno. Al sabato, possiamo salire in macchina e nel giro di poco essere a Lione, a Torino, sul Monte Bianco, a Yvoire....a Varsavia, e' un po' come  a Londra: a meno che non si abbia un volo aereo prenotato, nel weekend non c'e' via di uscita. E ogni giorno posso far su e giu a piedi in questo posto dove non c'e' quasi nulla ma in compenso sono tutti gentili ed educati, a piedi come in auto.
(Che la maleducazione italica tra estranei della quale mi sono recentemente lamentata, e' ancora una realta' minoritaria, rispetto alle strade di Varsavia dove le auto ti arrotano mentre passi col verde sulle strisce, i supermercati dove le vecchie ti centrano col carrello per passarti davanti in coda e al signore che ha provato la sua penna sul mio giornale e non solo non mi ha guardato in faccia, ne' chiesto scusa, ma ha pure risposto male al commesso che glielo aveva fatto notare O_O. Mi soprende sempre, come gia' mi sorprendeva a Pechino l'anno scorso, la maleducazione nelle persone anziane, forse e' un'acidita' generazionale dovuta all'aver passato la propria giovinezza negli anni del comunismo.)

Andremo avanti cosi' fino a che saro' volabile, a giugno: con la fine dell'estate un altro piccolo viaggiatore (o viaggiatrice) ci raggiungera' e, finito questo esperimento da biexpats, potremmo decidere una nuova destinazione per la nostra nuova formazione a quattro.

18 comments:

  1. lanci la monetina così, facendo finta di niente eh.. :D
    complimenti vivissimi a voi, sono contenta di aver l'opportunità di leggere la genesi di questa famiglia a quattro!!

    ReplyDelete
  2. ele sono nel mentre della 13esima...inizio ora a rendermi conto di a che SFORZO VIAGGIATORIO SOVRAUMANO sto per andare incontro!

    ReplyDelete
  3. ahahha io non ho detto niente per non farti avere attacchi di panico XD XD XD
    ma no dai, c'hai i supercosiddetti, ce la farai e ci farai pure invidia :)

    ReplyDelete
  4. Ma che notizia! Congratulazioni e tanti tanti tanti in bocca al lupo! Ci avevi preannunciato dei cambiamenti in un tuo post precedente, ma io sono un po' tonta e pensavo fossero lavorativi! Che bella novità invece! Auguroni, Maddalena.

    ReplyDelete
  5. Ma....ma...ma Vale!! E lo dici così? Ma sono felicissima!! Tanti auguri a te e al Senator!!

    ReplyDelete
  6. Congratulazioni!! L'avevo fiutato in alcuni tuoi post o commenti precedenti che ne avevate le intenzioni! :)
    E quindi poi vi trasferirete altrove?
    Bella pero' sta cosa del biexpat (anche se immagino sia faticosissima con bimba al seguito!)

    ReplyDelete
  7. @elle, si l idea e' che grazie a questo periodo da biexpat il senator si chiarira' le idee su dove spostarsi la prossima volta, se cioe' la sua nostalgia galoppante era solo per gli amici o davvero per il suo paese

    ReplyDelete
  8. Ma dai, questa notiziona messa in fondo al post... mi ha felicemente colta di sorpresa! Auguroni, sono felicissima per voi!

    ReplyDelete
  9. Bellissimo il post (sempre interessante leggere le sensazioni da espatriata, meglio ancora se duplice). Splendida la fine. Che sia un ennesimo inizio. :* Laura

    ReplyDelete
  10. Che bello! Eh sì, che lo avevo intuito! Congratulazioni!

    ReplyDelete
  11. Wow...che notiziaaaa...da biexpat a mamma-bis...che roba....in bocca al lupo allora x tutte queste novità!!Aska81

    ReplyDelete
  12. Ti ammiro un sacco. Come dicevo in precedenza, io ancora faccio fatica con UN posto solo, figuriamoci DUE.

    ReplyDelete
  13. Alla fine non ho capito cosa pensi di Varsavia (ti piace?)

    ReplyDelete
  14. grazie a tutte per le felicitazioni!

    @b&k, ma anche tu non scherzi in quanto a ubiquita': lavori in 3 posti a svariate ore i freeway!!

    @elle, si mi piace ma credo che sia cosi' perche' non ci sto full time e a differenza di altri posti ho diversi amici in loco ereditati da mio marito

    ReplyDelete
  15. Complimenti! Che bella notizia, anche se l'hai buttata lì con tale nonchalanche che ho dovuto rileggere per verificare di non aver capito male..
    Ricordo anch'io a suo tempo di aver annunciato la mia seconda gravidanza in modo contorto e sibillino, tanto da esser rimproverata: "Ma ti sembra questo il modo di dare certe notizie?" ;)

    ReplyDelete
  16. Beh direi bellissimo compromesso: quando hai voglia di calma e natura e gentilezza vai a Ginevra, quando hai voglia di vita, servizi, comodita' tornate a Varsavia. Mica male!!!
    Certo dovrai farti un po' il mazzo tra i vari voli, ma a me piace un sacco questa idea della vita da bi-expat...ti diro', lo farei anche io!!!! (come se un paese nuovo ogni 2-3 non fosse sufficiente!!!)

    ReplyDelete
  17. Wow ma la notiziona mi era sfuggita!!! Complimenti!!! :)

    ReplyDelete
  18. eccolo il post che mi ero persa!
    di nuovo congratulazioni!!!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...