7.3.12

ITA Lessico cinefamiliare

Essere nata nel 79 significa essere cresciuta a pane e vhs e aver affrontato la grande transizione al dvd.
Essere nata nel 79 significa aver visto un milione di volte su italia1 quei film tappabuchi per le serate estive in cui ero troppo piccola per uscire: dirty dancing, the breakfast club, pretty woman e lady hawke ( e si, con moltissimo pudore, si puo' anche ammettere "Vincere insieme - The cutting edge", roba cosi' melensa che in certe sere di solitudine interiore adolescenziale e cibo calorico, per un attimo davvero pensi che la soluzione alla ricerca del principe azzurro sia un giocatore di hockey)
Essere nata nel 79 significa aver fatto in tempo a rimanere folgorata nella prima infanzia dalle guerre stellari e credere che se esistono gli alieni, certamente sono come quelli di spielbergiana fantasia, aver pensato alle elementari che da grande faro' l'archeologo o il pilota (quello che pero' dei due non muore).
Chissa' perche' dopo la Principessa Leia, sicuramente tosta ma con una pettinatura improbabilissima ( del tipo: giochiamo che io sono la Principessa Leia ma coi capelli normali) non c'erano molte eroine a disposizione per identificarsi negli anni 80 - 90: a parte Sarah Connor che pero' era allucinata pure lei con una pettinatura orribile e Catwoman che si era bella, ma cattiva. Al massimo c'era la fidanzata di Indy, che pero' era diversa
ad ogni film e siccome noi eravamo gia' tutte piccole femministe, di fare la fidanzata temporanea non ce ne fregava nulla, meglio fare l'archeologa direttamente.
Essere nata nel  79 in Italia significa rendersi conto che la maggioranza di quei film noleggiati dai miei e visti in salotto con loro  nei primi 5 anni degli anni 90, si proprio quei film che furono cosi' determinanti per me nello scoprire altri modi e altri mondi , tipo Thelma e Louise, negli Stati Uniti erano vietati ai minori miei coetani.
Essere nata nel 79 significa aver deciso a sedici anni che innamorarsi doveva essere come in Prima dell'alba.
(cosa seria assai: se fossi nata nell'80 avrei avuto 16 anni ai tempi di Romeo+Giulietta e se fossi nata nell'81 a quelli di Titanic. Tutto sarebbe stato diverso. Solo per dirne una, in Prima dell'alba ti rimane il beneficio del dubbio che finisca bene: oltretutto essendo nata nel 79 ho fatto in tempo a prendermi la prima cotta cineadolescenziale per il defunto River Phoenix ed essere quindi  rimasta immune alla Dicapriomania)
Ma soprattutto, essere nata nel 79 significa anche che alcune frasi, scene e personaggi di tutti i film visti in tv, in cassetta, su telepiu' o su dvd  sono rimaste nel mio lessico familiare e personale.
Quando incontro qualcun'altro che capisce al volo i miei riferimenti linguistici di base cinematografica, mi sembra di poter dire che noi si che parliamo la stessa cinelingua, sia essa italiano, inglese o altro, ma se parlo con qualcuno 5 anni piu' grande o 5 anni piu' piccolo, piu' della meta' di tutti questi riferimenti comuni svaniscono, anche se siamo entrambi italiani.
E ora mi rendo conto che la Viatrix tra 14 anni avra' 15 anni e avra' le sue citazioni cinematografiche e trovera' le mie vetuste e ripetitive e prevedibili e magari se ne vergognera' pure, dovro' far attenzione a che non mi scappino davanti alle sue amiche.
Ma per adesso e' troppo piccola per lamentarsi.
Insomma, stasera ho deciso di fare outing e proporvi una carrellata delle mie cinecitazioni automatiche, le prime che mi vengono in mente e che quindi probabilmente ho usato in quest'ultima settimana, quindi questo post di genere intrattenimento coglione  si prestera' a dei sequels: l'unica cosa che vi chiedo e', se vi ho fatto ridere almeno  1 volta prima della fine del post, di aggiungere nei commenti almeno una vostra cinecitazione tipica (mal comune, mezzo gaudio)

Cinesimilitudini e metafore
un'idiota senza speranze: praticamente un Francois Pignon (La cena dei cretini)
due idioti senza speranza: hai presente Harlon & Marlon? (Ti amero' fino ad ammazzarti)
uno che si crede figo: uno che si crede Romeo er mejo der Colosseo (Gli aristogatti)
una tizia (anche me stessa) acida: Alzata con pugno (Balla coi lupi)
un oggetto  pacchiano: tipo l'anello dello sforzo (Balle spaziali)
una tizia rompicoglioni perfettina: una del tipo peggiore: ad alto mantenimento ma convinta del contrario (Harry ti presento Sally)
un tizio cattivissimo: un T-1000 (Terminator 2)
una cosa (situazione, discussione, lezione, evento, incontro, film etc) noiosissima: una palla tipo i ponti di madison county (I Ponti di Madison County)

Cinecomportamenti
mettersi sotto la coperta sul divano, andare in zona plaid (Balle spaziali)
correre dietro a qualcuno per dirgi qualcosa, l'inseguimento a piedi* (Arma Letale),
(*specialita' dell'agente Martin Riggs, interpretato da Mel Gibson quando era ancora un figo padre e marito modello e non un rincoglionito razzista)
quando saluto qualcuno che non rivedro' per molto tempo, saluto vulcaniano* live long and prosper
 (*anche con il gesto della mano, roba da mettere in imbarazzo una persona davanti ad un intero aeroporto, lo so) (Star Trek)
se c'e' puzza nel frigo devo chiamare gli acchiappafantasmi (Gli acchiappafantasmi)
giornata di pulizie dai la cera, togli la cera (Karate kid)
un periodo in cui tutti i giorni mi tocca far le stesse cose sono intrappolata nel giorno della marmotta (Ricomincio da capo)

Citazioni vere e proprie (con anche voce appropriatamente modulata - sono un caso clinico)
quando sono sarcastica su un qualche stronzo, esalo  c'e' ancora del buono in lui (Il ritorno dello Jedi)
quando voglio fare coraggio a qualcuno non cedere al lato oscuro (Guerre Stellari)
la mia opinione in a nutshell su gente dalle convinzioni radicali (per i miei gusti) Io li odio i Nazisti dell'Illinois (I Blues Brothers*)
*(e si, le suore mi vien da chiamarle pinguine..)
quando mi tocca 31 dopo aver fatto 30 Just when I thought I was out, they pull back in (Il Padrino III)
quando son stanchissima Resistente sono io grazie alla forza, ma non così resistente (Yoda - Il ritorno dello Jedi)



Le cinerisposte che ogni tanto mi scappano in automatico (purtroppo)
are you ready? i was born ready ( Grosso guaio a Chinatown)
it's dead? (solitamente di ragno, zanzara, ape)? it's terminated (Terminator)
I love you - I know it*(L'Impero colpisce ancora - Il ritorno dello Jedi)
*il Senator ci resta sempre un po' male ma ogni tanto quando l'I love you arriva in luogo di scusami - avevi ragione tu, mi esce e, concedetemelo, lo trovo molto cool
Caffe'? - Te, me*. (Una donna in carriera)
*terribilmente imbarazzante quando mi scappa fuori dalla bocca

Cinemusichette che fanno parte del mio repertorio onomatopeico volto a enfatizzare determinate situazioni:
Arrivo di persona poco gradita - Musica abbinata all'ingresso di Darth Vader con incluso sospiro rauco finale
Successo / Soluzione trovata - Musica abbinata al momento di vittoria di Indiana Jones
Spedizione a quel paese di qualcuno - Nano Nano
Momento di ridarola senza senso - Il Coro dei Pompieri di Altrimenti ci Arrabbiamo

Cineoggetti e cine-entita' ai quali mi riferisco come se esistessero
Il Millennium Falco (Guerre Stellari)
La Delorean per viaggiare nel tempo (Ritorno al Futuro)
La Forza (e il lato oscuro della medesima) (Guerre Stellari)
Lo Sforzo (Balle spaziali)
The Matrix (The Matrix)
La Kryptonite* (Superman)
(* in base alla mia teoria che anche il migliore degli uomini di fronte a certe persone o situazioni rincoglionisce, ovvero gli fa lo stesso effetto che faceva a Superman la Kryptonite)



17 comments:

  1. Ahahah, si vede che non sono cresciuta in Italia.... alcuni titoli per me sono sicuramente stati tradotti in modo diverso!! E quindi non conosco tanti di quelli che hai citato (a parte i più ovvi).
    Cmq, mitico "pongo cera, quito cera" di Karate Kid!!! E la kryptonite, quante volte l'avrò nominata???

    Una citazione che io uso spesso è "Manana serà otro dìa", di Via col vento, ma non so se in italiano è stato tradotto così "Domani sarà un'altro giorno"....

    Sonia

    ReplyDelete
  2. si si anche in Italiano la frase di Rossella e' cosi'...in realta' la maggioranza dei trailers che ho linkato sono in inglese perche' in italiano su youtube non ci sono, quindi almeno si vede il titolo originale. Da noi c'e' questa usanza di mettere titoli che spesso nulla hanno a che vedere con il titolo vero, esempio piu' eclatante credo che sia runaway bride tradotto se scappi ti sposo :-)

    ReplyDelete
  3. Eheh, ovviamente in Spagna si traduce praticamente tutto....tipo che i Ghostbusters sarebbero i Cazafantasmas! :-)

    Sonia

    ReplyDelete
  4. Vale, il mio cinecomportamento per eccellenza è "Giochiamo a vegeto"?? Fede

    ReplyDelete
  5. quando sto per fare una iniezione a qualcuno titubante "questa mano pò esse piuma o pò esse fero" http://www.youtube.com/watch?v=A75xj9uN5lo
    "passa la cera, togli la cera" non solo per le pulizie ma per ogni attività ripetitiva
    "domani...è un altro giorno" ogni volta che devo esprimere il concetto del "chi vivrà, vedrà" e poi non è cinematografica, ma del pippo kennedy show della premiata ditta dandini guzzanti"la risposta è dentro di te...epperò è sbagliaaaata"
    cmq io sono dell'81, ma il mio film romantico adolescenziale è e rimarrà sempre "prima dell'alba"...dal film titanic visto con la mia migliore amica ridevamo a vedere piangere la gente mentre di caprio moriva e siamo uscite dicendo a tutti quelli che dovevano vederlo nell'orario successivo che era un flop e potevano risparmiare il pomeriggio di coda...

    ReplyDelete
  6. Io avevo la stanza tappezzata di River Phoenix, ogni centimetro! Io pure gran fan di Prima dell'alba ... Ma hai visto il seguito, Prima del tramonto? Ho fatto karate per 6 anni ispirata da Karate Kid! Però ti sei scordata i Goonies!

    ReplyDelete
  7. i goonies non mi fecero impressione...ma ricordo ancora come film riproposto mille volte da italiauno il balletto di un giovane tom cruise solo a casa
    http://www.youtube.com/watch?v=G2UVsyVLLcE

    ReplyDelete
  8. Io sono dell' 81 ma Prima dell'Alba visto in vhs nel 1998 prma di partire x uno scambio interculturale a vienna ha fatto sognare ancge me...e da quel giorno ho iniziato a pensare che avrei incontrato amori improbabili ogni.volta che avrei preso un treno o un aereo....e quando avevo 14 anni ero anche io innamorata persa di River Phoenix....porello... Baci,Aska81

    ReplyDelete
  9. Che carino questo post, tra coetanee ci si capisce :)
    "Dai la cera togli la cera" lo dico anch'io quando mi secca fare le pulizie, per sdrammatizzare.
    Un'altra che dico sempre e' "che cavolo stai dicendo, willis?".
    la nostra macchina si chiama Bluesmobile.
    "Le cavallette!" quando la scusa non regge...ma credo me ne verranno in mente altre!

    ReplyDelete
  10. @elle mi hai fatto venire in mente anche
    - facciamo un giro in giro
    - siamo in missione per conto di Dio

    ReplyDelete
  11. la kryptonite me la rivendo.
    comunque le mie sono "faccia da chiulo" da 4 matrimoni e un funerale e la più recente "dai, dai, dai" o anche "dai che la portiamo a casa" da Boris (sia serie che film), quando mi devo caricare. e anche "cagna maledetta", sempre da boris che sta per "persona incompetente".
    ah, e poi fantozzi in tutte le sue declinazioni...
    grandioso sto post!

    ReplyDelete
  12. brava mari cosi' mi hai ricordato anche dello SPIRITOSO SANTO!

    ReplyDelete
  13. Bellissimo post! Siccome sono tua coetanea mi permetto di aggiungere un paio di cose, meno cinematografiche e piu' televisive. Dunque, noi del '79:
    - siamo rimasti traumatizzati da Bambi e Dumbo
    - pensiamo ancora a Paolo Bonolis come allo scagnozzo di One, il cane rosa di Bim Bum Bam
    - abbiamo passato piu' di una notte insonne a causa di Mimi Aiuara (vi ricordate le catene ai polsi? I palloni di cuoio pesante? Il tetano? L'allenatore barbuto con una mano sola?)
    - ci ricordiamo vagamente un paio di sigle di cartoni animati non cantate dalla Cristina nazionale
    - ci siamo scampati la mania Sailor Moon e quella dei Pokemon
    Ma soprattutto:
    - abbiamo visto alle 4 del pomeriggio Giorgie a letto nuda con uno dei suoi fratelli putativi e Lady Oscar che trombava con Andre'! Ah, i bei tempi in cui ancora non esisteva il moige.

    ReplyDelete
  14. prometto di scrivere un lessico telefamiliare domani (d'altronde lo sapevo dall'inizio che questo post si prestava a innumerevoli sequels ..) ed e' assolutamente giusto dare a Bonoli quel che e' di Bonolis: il filmato sulle cascate del niagara e la caciotta fetecchia!!

    ReplyDelete
  15. e "nessuno può mettere baby in un angolo" non lo mettiamo?
    grandissima comunque!! XD

    ReplyDelete
  16. Avere i capelli a forma di trapezio come l'insegnante di pianoforte della bambina nel cartone memole..
    Ale B

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...