9.5.12

ITA il cesto dei panni sporchi

della serie, post a sfogo irrazionalmente libero,concedetemelo visto che ho pure gli ormoni gravidici, oltre alla naturale stanchezza serale di ogni giorno in cui mi occupo con gioia ma anche fatica di casafigliamarito - organizzazione et gestione della famiglia sia in sede che in trasferta, tutta da sola, senza tate, baby sitter, asilo, donna delle pulizie, nonni in servizio permanente effettivo o altro aiuto e trovo sempre qualcuno che riesce a farmi girare i coglioni con le solite trite domande.


Quelli che " ma come mai non hai nessuno per guardare la bimba?" Te lo devo proprio dire? perche' non ho duemila franchi che mi crescono tutti i mesi

Quelli che si son laureati in psicologia al cepu e quindi aggiungono: " ma non hai bisogno di tempo per te stessa? " Certo che ne avrei bisogno, ma non sono rimasta incinta come una sprovveduta liceale, avevo gia' 31 anni suonati e sapevo che andavo incontro ad un periodo della vita dove averetempopermestessa non sarebbe stata  la priorita'

Quelli che  "ma ora che arriva il secondo, prenderete qualcuno per aiutarvi,vero?" Perche' ancora non si posson capacitare che faccia tutto da me: loro hanno altri mezzi e non si rendono conto che la
normalita' della maggioranza delle persone nel mondo e' crescersi i figli da se'

Quelli che " scusa se non ti ho risposto alla  tua mail di tre mesi fa in cui mi aiutavi su quella faccenda che ti ho chiesto,  ma sai, sono molto impegnata col lavoro. Siccome sei l'unica italiana che conosco, mi potresti consigliare prima possibile un b&b bello ed economico a Como/Venezia/Portofino/Amalfi/Firenze che abbia una stanza libera il prossimo weekend (di solito questo tipo di mail non arriva mai prima di mercoledi'),  con vista e meglio se garage disponibile (a meno che non veniamo in aereo, mi sapresti dire quali compagnie volano sull'aeroporto piu' vicino e se hanno ancora biglietti disponibili) ? ". Io invece sto sul divano tutto il giorno a ponderare di che colore dipingermi le unghie dei piedi in attesa di fare l'agenzia turistica per quelli come te che non hanno voglia di usare google.

Quelli che " scusa ma sai, ho avuto una giornataccia, potremmo fare un'altra volta? Via sms cinque minuti dopo l'orario convenuto, quando ormai la cena e' gia' preparata e la bimba gia' in pigiama e addormentata. Di solito sono anche dovuta andare appositamente al supermercato (a piedi, non ho l auto) a far rifornimenti anche se durante la stessa giornata sono dovuta andare in altre 7 direzioni per commissioni varie, ho dovuto tradurmi e capire il manuale per fare la dichiarazione dei redditi francese, prenotare voli aerei e accomodation per i nostri spostamenti familiari, fare 5 lavatrici post valigia del senator e pre valigia del medesimo e ovviamente portare a giocare la Viatrix sotto in giardino tre volte, senno' la sera prima delle 11 non si addormenta. Oltre al normale pulire, cucinare, riordinare e cambiare millanta pannolini.


Quelli che "non sopporterei mai di smettere di lavorare  e stare a casa a far niente come fai tu, annullandomi per la carriera di un uomo".Io non mi sento annullata e non si tratta della carriera di un uomo, ma del fatto che grazie al lavoro di mio marito non ci manca nulla. E credimi, a casa non e' vero che non faccio niente.

Ecco, in confronto a queste persone, Jall, il mio cesto dei panni sporchi mi sembra piu' simpatico, anche se da anni non comincio un mattino vedendone il fondo.


20 comments:

  1. Io invece ti dico: brava a crescerti la tua bimba, coraggiosa a vivere fra due paesi, e fantastici tuttibi consigli che dai che mi fanno venire voglia di fare un bambino pure a me. Un giorno farò pure io un post su: fai la maestra/prof? Beata te, quante vacanze ... Grrrr

    ReplyDelete
    Replies
    1. grazie ceci, quando scriverai quel post, ricordati di farci vedere il tuo cesto dei panni sporchi :-)

      Delete
    2. đồng tâm
      game mu
      cho thuê nhà trọ
      cho thuê phòng trọ
      nhac san cuc manh
      số điện thoại tư vấn pháp luật miễn phí
      văn phòng luật
      tổng đài tư vấn pháp luật
      dịch vụ thành lập công ty trọn gói
      http://we-cooking.com/
      chém gió
      Thấy Hải Dương , Diệp Âm Trúc cũng không giữ được bình tĩnh , nhớ tới sự việc đêm qua , lại vừa bị Tuyết Linh trêu , trong lòng hắn không khỏi dao động , khuôn mặt lại bắt đầu ửngng Loan cười khúc khích , nói : " Các ngươi đến đây làm gì thì làm đi . Đối tượng đang ở đây , Diệp Âm Trúc , ngươi nói gì đi chứ . Ngày hôm qua Hải Dương trở về rất muộn , mặc cho ta hỏi gì nàng ấy cũng không nói . Có phải hôm qua ngươi đã khi dễ nàng ấy không ? " .
      " Ta, ta ... " . Diệp Âm Trúc cũng không biết hành vi hôm qua của mình có phải là đã khi dễ Hải Dương không , trong lúc nhất thời không thể trả lời Hương Loan được .
      " Hương Loan , ngươi đừng khi dễ hắn . Hắn là con người hiền lành a " . Hải Dương rốt cuộc đã mở miệng , thanh âm nàng vẫn lạnh lùng như cũ nhưng nếu nhìn vào mắt nàng sẽ thấy vài tia bối rối .
      Hương Loan cười nói : " Chuyện này phải để hắn tự nói . Diệp Âm Trúc , nói đi ! Rốt cuộc ngươi đã làm gì hả ? " .
      Diệp Âm Trúc chỉ biết ấp úng mà không trả lời được , hắn đột nhiên đã thấu đáo : không thể so sánh với nữ tử về việc ăn nói , các nàng đích thực rất lợi hại , nói chuyện với các nàng rất dễ bị

      Delete
  2. Se fossi io l'invitata non ti darei buca a meno di un lutto familiare, con quelle foto e quelle descrizioni di pranzetti sarebbe un delitto! A parte gli scherzi, c'è gente maleducata, altra solo superficiale e poco sensibile, poco abituata a mettersi nei panni degli altri ma molto avvezza a farsi i fatti degli altri...sfogati e poi "non ti curar di lor, ma guarda e passa"
    Alla fine della giornata sei stanca, come lo siamo tutti, ma tu hai la soddisfazione di avere un marito ed una figlia che ti sono accanto, ti sorridono, si addormentano tra le tue braccia grati del tuo amore; nessun lavoro può darti questo, mentre tutti i lavori, per quanto remunerativi, e per quanto fatti con passione, non mancano mai di darti grattacapi affatto appaganti e spesso richiedono dei ritmi che escludono la possibilità di vivere una vita degna di tale nome.

    ReplyDelete
    Replies
    1. infatti doc, ho scritto questo post per vuotare il sacco e andar a dormire leggera :-)

      Delete
  3. Che ti devo dire: la mia situazione e' identica alla tua (solo che io non sono incinta...piccolo dettaglio). Anch'io comincio a non poterne piu', tra quelli che pensano che non faccio un caxxo dalla mattina alla sera, quelli che si stupiscono che non posso uscire senza pupo al seguito e quegli altri ancora che mi compatiscono per le grosse difficolta' che avro' quando ricomincero' a cercare un lavoro (come se non lo sapessi).
    Per fortuna l'unica cosa davvero importante sono le nostre famiglie e noi su quelle ci stiamo concentrando. Coraggio!

    ReplyDelete
    Replies
    1. oh cherry ti quoto in ogni parola...tu che cesto dei panni sporchi hai?

      Delete
  4. Aaaaaah, vedo che di dentini avvelenati ce ne sono, in questi giorni! ;)

    ReplyDelete
  5. A parte lo sfogo, che visto che e' il tuo blog, sei in dirittissimo di fare, :), direi che ti ammiro molto per la forza di volonta' che hai. (E, ovvio...non solo quella!)

    ReplyDelete
  6. Con me sfondi una porta aperta.
    Pensa che fino a Gennaio ho lavoricchiato da casa (ti lascio immaginare con quali sforzi e risultati visto che ho una bimba e non ho aiuti di sorta: tate, marito, nonni, nido) e quando accennavo a qualcuno quanto a volte fosse difficile riuscire a terminare un lavoro urgente con una bambina che urlante in braccio (non parlando poi di come si svolgevano le mie telefonate di lavoro!!) trovavo sempre puntualmente il mio interlocutore (più spesso interlocutrice) esclamare: "Ma dai, non lamentarti. Sei così fortunata a lavorare da casa. Potessi farlo io..."

    ReplyDelete
    Replies
    1. accidenti Laura hai colto nel segno...all'80% anche nel mio caso si tratta di Quelle e non di Quelli!

      Delete
  7. c'hai le palle quadre, altrochè. ah, scusa il francesismo :p

    ReplyDelete
  8. Ognuno, secondo me, ha le sue croci familiari/lavorative/casalinghe.
    Chi pensa che gli altri non facciano niente e siano più fortunati ha scarsa capacità d'immedesimazione...
    Io studio, ho una figlia, la casa e non ho nonni. Mi faccio il mazzo, ma sono fortunata perchè ho un marito molto presente e soprattutto entrambi facciamo ciò che piace...
    Noi siamo contenti di farci il mazzo, ecco.

    Vale, il mio cesto della roba sporca è Ikea diviso in due scompartimenti: roba scura e roba chiara.
    Ordinette....

    ReplyDelete
  9. Sono circa 40 anni che non faccio NIENTE BEATA ME!Se mi ammalo e sto male,NON SI DIREBBE.
    UNA FIGLIA... perchè unaSOLA?Che fortuna diventare nonna..PERO' PECCATO che sono tuttiSEMPRE lontani...Per DIPINGERE dovrei avere niente da fare tutto il giorno PROPRIO COME TE!Il mio cesto dei panni sporchi sono DUE,uno bianco su ruote di EVOLUZIONE fighissimo comprato a prezzo stracciato in un negozio che stava chiudendo...e il cesto IKEAJall che metto in funzione quando venite a trovarmi tu e Bea ed allora il vicino saputo scopre che...MA INSOMMA SONO SEMPRE QUI DA TE!!!SI SENTE PIANGERE,SI SENTE CAMMINARE...ODDIO,anche io ogni tanto esisto e faccio qualcosa,NON SI DIREBBE!!!

    ReplyDelete
  10. Io invece comincio a non sopportare più altri tipi di domande che mi vengono rivolte da persone che dovrebbero imparare a farsi i fattacci loro e mettersi un po' nei panni altrui, facendo esercizi di sensibilità... fa bene ogni tanto svuotare il cesto dei panni sporchi!

    ReplyDelete
  11. Che dire....in effetti spesso sono LEI quelle che pensano che non fai niente dal mattino alla sera solo perchè stai a casa a occupartene dei tuoi figli.
    Pure io ho la fortuna di un marito molto presente e con turni lavorativi che ci permettono di passare quasi tutte le mattine tutti e 3 assieme (anche se poi spesso la sera sono da sola). Io ho scelto di non lavorare, perchè cmq non potrei fare il MIO lavoro, allora per farne uno che non è quello che vorrei, finchè ce lo possiamo permettere (ovvio), sto a casa e studio. Spesso mi sento dire da una mia amica donna in carriera che potrebbe avere tutte le facilità per lavorare da casa ma ha scelto di vedere sua figlia due ore la sera e farla crescere dai nonni "Come vivete bene!!". Beh, sono scelte, ognuna rispettabile. Io non commento la sua, e lei, commenta poco la mia, anche se so che non riesce a capire come mai io non senta tutto questo bisogno di lavorare (infatti ognitanto insiste su tutto quello che potrei fare ma non faccio....).
    Ognuno ha quello che vuole, no??

    Ps. Io ho due cesti dei panni sporchi. Una scatola ikea trasparente sotto il lavandino del bagno, e un cesto di vimini su i lavanderia! E non bastano mai!!
    Ps.2 Chi osa dire che non fai niente....non ti conosce minimamente!!!

    Sonia

    ReplyDelete
  12. Coraggio Vale, si sa che gli ottusi hanno dei criteri di giudizio standard... e se non rientri nei loro standard, si destabilizzano e non comprendono! Io penso invece che tu sia molto coraggiosa, per le scelte d'amore che hai fatto, e che tu sia anche bravissima (e questo lo deduco da come ti ingegni e da quello che ci racconti nel tuo diario). E quando i tuoi bimbi/bimbe saranno sufficientemente cresciute, avrai il tempo per riprogettare le tue giornate e pensare a te. In bocca al lupo! Maddalena.
    Ah dimenticavo: pur non avendo figli, neppure io scherzo con i cesti della biancheria... mi avete incuriosito con questo Jall, magari è più 'discreto' del mio... devo indagare!

    ReplyDelete
  13. Bellissima l'idea del cesto dei panni sporchi. Io ci metterei dentro prima di tutto mia suocera ("ma perché non vi prendete un appartamento più grande, magari con un po' di giardino?" "ma perché non ce lo regali tu, simpaticona?").

    ReplyDelete
  14. @ero lucy, b&k, lizzina, madala, silvia ....non ci vuole un cesto dei panni sporchi grande ma un grande cesto dei panni sporchi :-D

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...