20.9.12

ITA Baideuei

Non l'avevo scritto ne' annunciato per paura che portasse sfiga, visto che se gli amici del Senator quando dichiarano di volerci venire a trovare, al 99% si materilizzano nell'arco di qualche settimana,  invece le mie amiche due volte su tre incresciosamente rimandano "alla prossima volta". Non me la prendo, il lato positivo di tutte loro e' che quando passo da Torino e da Milano riescono sempre ad avere qualche ora libera per incontrarmi nei giorni e nei tempi in cui sono disponibile io (i miei raid italici sono scadenzati quasi ora per ora per riuscire ad incontrare quante piu' amiche possibile) o mi ospitano direttamente a dormire per la sera, anche con la pargola.
Questa volta, invece, senza che me l'aspettassi o che ci sperassi, e' accaduto che ho incontrato qua, nel paesello accanto al mio minipaesello, una ragazza italiana che prima delle vacanze mi ha scritto dopo aver letto il mio blog.
Ero cosi' contenta  di poter parlare dal vivo nella mia lingua con una persona adulta (e simpatica), specie dato che il Senator era via da 6 giorni  per lavoro, che l'ho travolta di chiacchere...la prossima volta mi riprometto di ascoltarla.
Perche' la cosa bella, e' che ci sara' una prossima volta tra pochi giorni.
E siccome siamo italiane, bando agli indugi, l'ho invitata a casa mia per una tarda colazione: e' la volta che apro l'ultima confezione di Crema&Gusto nella dispensa!

13 comments:

  1. Che bello!!! Vedrai come ti fa sentire bene! Io ogni volta che faccio una "nuova amica" mi sento frizzante e felice di avere sempre nuove possibilità di conoscere belle persone!

    Sonia

    ReplyDelete
  2. L'ultima crema e gusto val bene un'amica!

    ReplyDelete
  3. Coraggio,aprila che tra poco arriviamo con i rinforzi...di caffè e di quello che mi farai sapere...Bisous!!!

    ReplyDelete
  4. Mi fa piacere che tu abbia trovato un'amica italofona in terra francofona. Pensa che invece io, dopo che mi sono sposata e che sono diventata mamma, mi sono ritrovata sola soletta, nel senso che le mie amiche, single, non mi contattanto più, né rispondono ai miei inviti, per quanto le distanze non superino i 20km e gli impegni (almeno i loro) siano rimasti quelli di prima (FB è un implacabile diario). Un po' mi dispiace essere tagliata fuori da chiacchiere e merende, per quanto io sia disponibile a incontri chez moi ou chez elles, ma tant'è. Mi dispiace soprattutto che persone che prima mi telefonavano 1o volte al giorno per supporto, consigli et similia, non si sentano più da mesi e neppure abbiano conosciuto il mio bimbo, che tra pochi giorni compie un anno ed è tanto dolce. Vorrà dire che mi consolerò con la mia meravigliosa famiglia e con le amiche lontane, ma presenti. Un bacio a te e alle bimbe! Manuela (e Orlando con tanto male ai dentini)

    ReplyDelete
    Replies
    1. o devo dire che ho la fortuna che nonostante la lontananza fisica, skype e facebook aiutano il contatto se non quotidiano settimanale...quando va proprio male che siamo impegnatissime, alcune amiche le sento una volta al mese, ma fossi in italia sarebbe uguale che far conciliare impegni, lavori propri, del marito o fidanzato etc non e facile. certo un po mi dispiace che gli amici di pawel che stanno a 1600 km di distanza riescano a prendere aereo o addirittura l auto per venire qui mentre le mie amiche che sono a 3 h di auto da torino o 4 di treno da milano no, hanno sempre qualche impegno sopravvenuto o precedente..pero' e' anche dovuto al fatto che gli amici polacchi a 30 anni sono tutti con fior di lavori e quindi hanno anche piu disponibilia' sia economica che di tempo, le mie amiche o fanno lavori fighissimi ma che richiedono giornate da sacrificio umano costante oppure sono ancora nel limbo del contratto a progetto che non puoi mai prendere un permesso...quindi comprendo che hanno i weekend superimpegnatissimi per tutto quello che non hanno tempo di fare in settimana... e poi forse e' anche la mentalita' maschile che e' diversa: il 29 settembre vengono qua 7 ragazzi (3 in auto e 4 in aereo) dalla polonia per far la festa al senator che e' diventato papa' (si chiama la festa dell ombelico, in polacco). Il senator ha mandato una mail un mese fa a 12 ragazzi dicendo: questo weekend di settembre verresti e opla', 7 arrivano. Io ho mandato una mail simile a 12 ragazze e 12 mi hanno risposto di no tutte per validissimi motivi: viaggio di lavoro, trasloco, incinte, un casino di cose da fare al lavoro, impegni familiari tipo compleanno del nonno etc....che ti devo dire, forse gli amici del Senator sono in gran parte ORFANI E IMPRENDITORI, quindi non hanno pranzi di famiglia e decidono loro quando darsi le ferie :-D e forse c'e' da dire che gli uomini sono piu' bravi a decidere al volo che hanno cambiato priorita' e tutto il resto puo' aspettare

      Delete
    2. Gli uomini magari se scelgono di incontrarsi a 3 minuti da casa tua te lo dicono, senza che tu venga a saperlo dopo da Facebook, con tanto di "laprossimavoltainvitiamoanchetedai". E forse trovano il modo di scrivere un saluto di due parole sotto la foto di tuo figlio che tu gli hai inviato per farglielo vedere, se non altro via mail/fb etc. Come idceva la mia nonna, "sa vut fè?"(cosa vuoi farci?). Bacillibis!Manu

      Delete
  5. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  6. Wow, che bella notizia! E vai con la colazione tarda!
    Che figata la festa dell'ombelico!
    Sulle amiche che non partono non mi pronuncio, però ti posso dire che io ne ho sia di quelle che prendono due straccetti e chiudono la borsa et voilà, sia di quelle che non ce la fanno a conciliare tutto, o magari hanno altre priorità e finiscono sempre per rimandare la famosa visita. Eh, che ci vuoi fare? Solo io starei sempre in giro?! :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. pure io!!! non vedo l ora di terrorizzare i passeggeri presentandomi in treno regionale con pargola e pargoletta!

      Delete
  7. Ma che bello! Godetevi la vostra colazione all'italiana!

    ReplyDelete
  8. un po' di sfiga pero' l'hai portata!!
    onorata di essere oggetto del tuo post.
    a settimana prossima!
    Lara

    ReplyDelete
    Replies
    1. verissimo, mannaggia alla mia linguaccia! per fortuna pero' questo post mi ha guadagnato un pacchetto di crema&gusto spedito via posta da una gentile lettrice e amica :-)

      Delete
  9. Ciao Valentina...se ti va, in uno dei tuoi prossimi viaggi con scalo a Orio, ci possiamo incontrare x un caffè...offro io! così facciamo giocare la Viatrix con Stella...e le insegno un po' di bergamasco...Pota
    Aska

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...