9.10.12

ITA 2 anni (di) luce


Lo scorso sabato la Viatrix ha compiuto due anni, oltre che festeggiare lei, questo miracolo della Natura che distribuisce danni e sorrisi in parti uguali, abbiamo anche da festeggiare noi stessi: sono gia' due anni che non dormo   viviamo il presente e il futuro sotto una luce diversa, e cercando di ricordare quel " passato prima che arrivasse lei", sembra cosi' distante nel tempo, come se fosse una vita precedente, perche' in questa ho la sensazione che lei ci sia sempre stata.
Visto che i bambini non ci vengono recapitati con la guida galattica per genitori, mi sono domandata nei giorni precedenti come fare in modo che lei si accorgesse che fosse un giorno speciale, diverso dagli altri e "suo". In piu' essendo una bambina expat, non ha ne' nonni e zii vicini e ancora non ha compagni di asilo o di scuola da cooptare per farle festa intorno.
Cosi', compatibilmente con la mia stanchezza mostruosa ridotta riserva di energie e di tempo, ho elaborato il seguente piano, che mi va di condividere con voi, care lettrici del salottino di desperate expats, e con coloro che sono finite qui perche', ancora in pigiama dal mattino, sfinite dal cambiare cacche e dal ramazzare briciole e consolare da lividi e ascoltare sempre lo stesso cartone animato andare in loop 9 ore al giorno, avete digitato in Google le fatidiche parole "idee compleanno due anni".
L'unico reparto in cucina su cui sono scarsa e' quello dolci. E avendo anche poco tempo, ho deciso di badare alla forma piu' che al contenuto, anche perche' la Viatrix per ora ama piu' i gelati e la cioccolata fondente che le torte o i biscotti.
Ho comprato uno di quei mischioni gia' pronti e dosati per fare una torta al cioccolato (fare una torta al cioccolato cattiva suppongo sia impossibile) a cui ho dovuto aggiungere solo 4 uova, seguito le istruzioni (preparazione 2 minuti, cottura in forno 20), ritagliato un 2 nella carta forno e cosi' versato zucchero rosa e coriandoli di zucchero colorato attraverso la sagoma. Con gli stessi coriandolini ho scritto Bea e poi ho aggiunto delle minimeringhe rosa, le candeline sono state poi messe ad inizio e fine del 2.

Poiche' tra le mie ataviche e mai risolte carenze oltre al non saper nuotare e al non saper andare in bici c'e' anche il non riuscire a gonfiare i palloncini e la pompa per i palloncini modellabili aveva il collo troppo piccolo
per gonfiare questi rotondi, i maledetti  deliziosi palloncini sono stati gonfiati a fiato dal Senator tornato a casa dal lavoro verso le 11 di sera e poiche' egli soffre di asma, anche se io ho fatto tutto il resto del lavoro di "inventio ed esecutio", a lui e' andato il premio padre-coraggio.
La parte piu' faticosa e' stato riordinare e pulire il salotto, dove avevo deciso di organizzare l'ambaradan, perche' riordinare e pulire con una figlia di due anni tra i piedi e' un lavoro infinito come la tela di Penelope. La sera prima di andare a dormire il salotto si presentava cosi' agghindato:


L'idea era che la Viatrix, svegliandosi e andando in salotto capisse dalla scenografia che fosse un giorno diverso dagli altri..effettivamente ha giocato coi palloncini una buona mezz'ora prima di accorgersi dei pacchetti regalo nascosti tra i medesimi e li ha scoperti uno alla volta, facendoli aprire a noi, giocandoci un po' e poi reclamando via via latte, colazione, cartoni animati etc...tutta l'operazione di scartamento, iniziata al mattino, si e' quindi conclusa alle tre.
Visto che e' sempre un po' imperscrutabile capire cosa le possa interessare o meno per giocare, ho fatto un mix di oggetti semplici e giochi piu' elaborati:
- palla
- hoola hop (in taglia mini) (per ora lo fa andare da solo sul pavimento tipo ruota..)
- caleidoscopio (per ora ha paura a guardarci dentro ma si diverte a scuoterlo perche' fa rumore)
- paperella di gomma
- gioco da tavolo con vari animaletti di gomma (il gioco ancora non la interessa ma i pupazzetti si')
- scatolina - puzzle di legno con 5 personaggi (anche di formato pratico da viaggio) (gran successo)
- 3 nasi rossi da pagliaccio (lei non se lo vuole mettere ma le fa ridere che lo mettiamo io e il Senator)
- un boa rosa ( da aggiungere alle varie robe strambe nel suo cesto dei travestimenti)
- due cappellini con guanti abbinati (i cappellini sono una fissazione per la Viatrix come per sua madre)
 Durante la mattinata siamo scese nel giardino condominiale a giocare con altri due bambini del palazzo e ho chiesto alla mamma se aveva voglia di passare verso le quattro per le candeline, cosi' abbiamo avuto il piacere di sentire come fa happy birthday in francese, oltre che in italiano e in polacco,e il plus di una persona adulta esterna che ci ha fotografato e ripreso tutti insieme! La Viatrix era molto contenta di servire lei stessa i piattini e le forchette della sua minicucina per la torta :-)

Dopodiche' siamo usciti fuori nel giardinone dove nel frattempo c'erano una decina di bambini  e li' ho tirato fuori il mio asso nella manica: un pentolone pieno di acqua, sapone e glicerina e delle bacchette unite col filo per provare a far le bolle di sapone gigante. 
Il sistema bacchette - filo mi e' venuto bene, non disponendo di bastoncini di legno ho usato delle bacchette per reggere le tendine a vetro estese al massimo e fissate con lo scotch e per il filo uno spagno di poliestere spesso 3 millimetri. Per la mistura, la verita' e' che su internet si trovano diverse ricette sulle dosi di acqua sapone dei piatti e glicerina , io ho dovuto aggiungere parecchio piu' sapone, ma da quanto ho capito dipende molto dal sapone che si usa, in casa ne avevo uno "bio" mentre pare che funzionino meglio quelli old school belli spessi che sgrassano con 1 colpetto di spugna...comunque le bolle siamo riusciti a farle, anche se passando le bacchette dal Senator ai bambini del palazzo, abbiamo scoperto la prima legge della Bolledinamica, ovvero, piu' sei basso e piu' le bolle vengono grandi. Il facitore di bolle piu' grandi aveva tre anni e mezzo ed era alto un terzo del Senator! La Viatrix osservava battendo le mani come l'arbitro di Giochi Senza Frontiere!
La faccenda ha avuto un gran successo e gia' alcuni genitori mi hanno chiesto dove si compra la glicerina, i bambini mi hanno chiesto di fargli le bacchette e prossimamente faro' una spedizione leroymerlinesca per dotarmi di asticciole di legno in quantita'....provando e riprovando la mistura finche' otterro' la MIA formula segreta per far le bolle comesideve!
E la torta, direte? Beh, non esiste una torta al cioccolato cattiva!

13 comments:

  1. Che bella la foto della Viatrix tra i palloncini!
    Bella festa, la tua fantasia è stata premiata!
    Auguriiii alla bimba, a voi...e ai tuoi 2 anni insonni :)

    ReplyDelete
  2. Auguri Bea!!! Anche la mia piccola (che, by the way, si chiama Alice come la tua, di piccola) compirà due anni a breve, per la precisione il 27 di questo mese. Temo però che per quest'anno la festa sarà molto dimessa e probabilmente verrà realizzata in forma ridotta ed esclusivamente familiare (così come per la grande, che compie gli anni la sett.seguente). Prenderò comunque qualche idea dalla tua, che mi sembra sia stata apprezzata dalla festeggiata.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Laura anche io temevo 'la forma ridotta" ma mi dicevo anche che a una bimba cosi' piccola bastano poche cose per essere felice e divertirsi tanto, l'importante e' che ci siano mamma e papa' e la sorellina...ed' e' stato cosi'. In piu' il vantaggio di non aver fatto una festa con amichetti in casa e' che cosi' dopo non ho dovuto chiamare la Protezione Civile per sistemare tutto! Auguri anche alla tua Alice e ..a te!

      Delete
  3. Peccato essere lì solo in spirito,ma tra poco ...possiamo festeggiare anche noi la piccola grande Bea!

    ReplyDelete
  4. Vale, che ne è stato poi dei palloncini? Noi ne avevamo gonfiati una quantità sufficiente a procurarci uno scompenso cardiaco (ma quant'è difficile gonfiare i palloncini? e che male fanno le guance?) e Orlando si è divertito un mondo a punzecchiarli in successione. Anche la Bea sembra felice nella foto con i palloncini. C'è qualcosa di più bello di un bimbo felice? Manu e Orlando

    ReplyDelete
    Replies
    1. sono ancra con noi, si stanno rimpicciolendo, ci gioca ancora e li fa passare nell hoola hop!

      Delete
  5. Che bel compleanno! Auguri alla piccolina!

    ReplyDelete
  6. valentina sei geniale! e a giudicare dal sorriso della piccola direi che si è accorta perfettamente che era un giorno speciale. tanti auguri alla viatrix!
    e poi il boa rosa è un tocco di classe :D

    ReplyDelete
  7. Caspita, per fortuna che non era in grande stile! Altrimenti che facevi? La mia pupattola 6enne ha avuto la festicciola in occasione della riunione annuale del parentado tutto in montagna per picnice bbq (una tortona in tema, fatta dalla zia pasticcera, e qualche pacchetto da scartare) e poi il giorno del compleanno (era scolastico) a merenda una torta con zii e cuginetto e un micio che è sbucato dalla scatola. Temo che i compagni di scuola dovrò invitarli l'anno prossimo... oddio.

    ReplyDelete
  8. Bellissima festa, si vede proprio che ha apprezzato!!
    Alla fine qualsiasi in piu' sarebbe stato per voi piu' che per lei ;-)

    ReplyDelete
  9. Ogni volta che mi intrufolo da te e da Murasaki mi sembra di stare nella stessa maternita', nella pucciosita' dei bimbi e nella determinazione che solo le mamme hanno. Complimenti veramente!

    ReplyDelete
  10. Bellissimo!! <3 Resto sempre ammirata dalla tua creativita'. Le bacchette per le tende per le mega bolle. Ed e' proprio bella la Viatrix!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...