8.11.12

ITA I frutti dell'autunno 2012

Questo e' il mio personale thanksgiving 2012.
Tutto e' iniziato alla fine dell'estate: hanno iniziato a spuntare inaspettate intorno a me, dopo aver deciso di lasciar perdere perche' le avevo cercate senza successo per troppo tempo. Mano a mano che fa piu' freddo si presentano sempre piu' numerose e, soprattutto, dopo averne trovata una, le altre si sono rivelate seguendo una sorta di cerchio. Come i funghi.
Quest'autunno, di colpo, questo posto che e' stato cosi' tirchio di amicizie per gli ultimi 4 anni, mi sta portando finalmente ad incontrare persone simpatiche, intelligenti, alla mano e con le quali sia io che il Senator abbiamo svariate cose in comune. Alcune totalmente nuove, altre ritrovate qui per i meravigliosi e misteriosi meccanismi degli spostamenti expat.
Come dire, proprio ora che ci eravamo rotti e stavamo seriamente pensando di levare le tende.
Come dire, che adesso se restiamo ancora un po', siamo contenti.
Come dire, che oltre a ricevere i nostri amici come ospiti o andarli a trovare, finalmente possiamo anche fare due chiacchere in amicizia davanti a un piatto o ad un caffe' senza che cio' comporti svariati km di spostamento.
E siccome su questo tema mi sono lamentata assai e assai, e' giusto che chi di voi mi ha fatto da spalla su cui piangere, sappia che di botto, inaspettatamente, sto tornando ad avere una vita sociale in loco.
E non solo perche' essendo mamma di una dueenne e' piu' facile incontrare altre mamme expat alla ricerca di pargoli non francofoni con i quali far giocare i figli non francofoni...e' proprio  una questione di c..hance :-)



5 comments:

  1. dai, non ti sei lamentata tantissimo...
    comunque, bene, sono felice per te!

    ReplyDelete
  2. allora nn c'è da perdere le speranze, io dopo un anno sono ancora a quota zero

    ReplyDelete
    Replies
    1. ti capisco perche' io ho concluso i primi 4 anni a quota zero tonda, giugno 2008-2012. Giusto qualche conoscente, della serie se ci si trova sotto nel giardinone condominiale bene ma per il resto ognuno a casa sua...
      infatti ero sempre appena possible sul treno o in aereo in movimento oppure in ricezione di ospiti.
      coraggio...

      Delete
  3. Io sto cercando la mia amica italiana a Glasgow,anche se ho tante amiche di qui.sto guardando montalbano sulla bbc,sogno cibo italiano e cerco amici italiani.vita da expat.

    ReplyDelete
  4. ottimo! io quando ho lasciato Vienna, dopo tutte le madonne che ho tirato, ho visto quanta gente c'era alla festa d'addio e mi sono sentita cretina per aver tirato cosi' tante madonne. mai contenti! comunque, spero che l'ingranaggio non si blocchi!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...