12.11.12

Italians abroad - gusti sabaudi

Non importa da quale regione tu provenga, quando ti ritrovi tra italians a tavola scatta sempre il memento dei sapori mancanti nello stomaco e nella dispensa: il crudo, i gianduiotti, la coppa, il crema&gusto, i funghi secchi, il pecorino, il pan grattato, il panforte, le gocciole e gli abbracci,  lo stracchino...
Ma hai le papille sabaude se il bene sommo ed introvabile, nemmeno da Eataly a New York, quello che magari non bevi da secoli ma di botto ti rendi conto vorresti proprio a fine di questo pasto, ora e subito (e possibilmente col ghiaccio), e' questo.

dedicato a Riru, Silvia, Pomodoriverdiinlond, eroLucy e tutti quelli che hanno una radice di sangue, di cuore o di stomaco a Torino.

(giuro, secondo e ultimo post che finisce con un amaro, altrimenti mi faccio la fama di madre allattante in crisi d'astinenza da alcool)

12 comments:

  1. AAAhhhhhh il San Simone!!! L'unico amaro che mi piaccia davvero e (ovviamente) l'unico introvabile al di fuori di Torino e provincia...
    con il ghiaccio però! ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. io ricordo ancora la prima vlta che uscii a cena con amici a milano e scoprii che il San Simone non esiste fuori da Torino e dintorni :-D !!! E la cosa bella e' che la cameriera aziche' dirmi non ce l'ho, mi disse: cos'e'?

      Delete
  2. Hah :D essendo torinese solo di adozione, e manco tanto, giuro che quando tornero' dalla mia famiglia il prossimo anno lo assaggero'. Per il momento della citta' mi mancano i formaggi. Agghghghghghghghg :Q___________.... qua sono una tragedia vera!!!

    ReplyDelete
  3. Ultimamente sto facendo avanti/indietro spessissimo tra Roma e Cuorgnè causa imminente trasferimento...ed io il San Simone so cos'è perché l'ho assaggiato!! Veramente troppo buonooooo!!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. cioe'...vai a stare da roma a cuorgne'? questo e' uno degli espatri piu' esotici possibili!

      Delete
    2. e allora probabilmente fra qualche mese diventiamo relativamente vicine...proverò molto presto il San Simone anche io!;-) e tu Vale avrai altre due tappe da fare quando torni in quel di Torino!

      Delete
  4. Io qui ogni tanto trovo i gianduiotti e una volta ho addirittura trovato il panettone Galup (comprato immediatamente). Io sono cagliaritana, a me mancano i gamberetti piccoli piccoli, quelli cosi' freschi che quando li compri cercano di saltare fuori dalle buste.

    ReplyDelete
  5. San Francisco è un'isola felice in America da questo punto di vista: si trova veramente tutto, dal pan grattato al parmigiano, il crudo, i funghi secchi, persino l'Aperol per lo spritz (perchè sono veneta, dopo tutto!).
    Però a sei mesi dal nostro trasferimento in California, ancora mi stupisco quando trovo qualcosa che tutto sommato è piuttosto ricercato qui! E così riscopro il piacere del trovare, a sorpresa, le olive nere gustose, oppure le gocciole, che credevi non avresti potuto intingere nel latte qui negli States. Piccoli piaceri quotidiani che rendono la scoperta del luogo straniero un po' più familiare...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ecco trovato il tema del nuovo post! Lo dedico a te allora! ;)

      Delete
  6. Aaa il San Simone,grazie,quanti ricordi...sfocati .. Ma per me è un gusto interregionale,come un frecciarossa degli amari.sapevo mica che era sabaudo !

    ReplyDelete
  7. Ma... ma... ma... non lo conosco! E' meglio del barolo chinato (impossibile: nulla è meglio del barolo chinato)?

    ReplyDelete
  8. Incredible ho vissuto quasi due anni a Torino - bellissima città con "bar" anzi caffè chicchissimi da mozzare il fiato - e nessuno mi ha mai fatto assaggiare il San Simone!!! Mi avete incuriosito troppo; la prossima volta che vado a Torino lo provo...��

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...