26.7.12

(Replica) Ordinari paradossi e momenti di crisi nella vita da moglie expat

7 comments:
15.08.2011
(Ordinary paradoxes and critical moments in the life of the expat wife 
- english version below the italian one)


Si, ce lo ricordiamo tutte. Ma la mamma che ha preparato la valigia prima che il papa' partisse, che lavera' le cose al suo ritorno, e che nel frattempo mentre lo aspetta, si occupa dei figlioli e cola fusilli tutti  i giorni, non meritava anche lei uno spot?

Il 15 agosto nel cantone svizzero di Ginevra e' un giorno feriale lavorativo qualunque. Come il 26 dicembre.
Quindi oggi  il Senator e' in ufficio otto km dopo la frontiera,mentre io sono sola con la Viatrix nel chiusoperferie francese 200 metri dopo la frontiera. Considerato il deserto sociale e commerciale, andro' a far un giro con il passeggino in Svizzera, con la scusa di approvigionarmi di latte e yogurt, che di la' sono piu' buoni e meno cari che di qua, un po' come la benzina.
Prima di uscire pero', questa giornata pirandelliana mi offre l'umore per scrivere una di quelle elaborazioni mentali che lungo questi tre anni mi hanno portato a raggiungere il mio, vagamente stabile ma certamente felice, equilibrio interiore.
Nei paradossi della vita da expat si ripete sempre

12.7.12

ITA Back in 3 weeks!

15 comments:
Le valigie si stanno accumulando nel corridoio.
Saluto tutte voi molte care lettrici e voi pochi cari lettori, grazie per avermi fatto compagnia durante questo primo anno di attivita' costante di blog e di aver condiviso con me attraverso i commenti   i vostri pensieri e i vostri consigli, da expat o da stanziali, da genitori e non.
Saluto anche chi capitasse qui per la prima volta in questi giorni, alla ricerca di consigli per spostarsi con il pargolo come no  (google analytics mi insegna che c'e'gente che finisce qui cercando "piedi di balottelli" , " come scappare all'estero estradizione", "cartoni animati con seno grosso").
Se avete consigli da aggiungere ai miei post, vi prego di non esser timidi. Se avete domande da fare, abbiate fiducia: vi rispondero' quando torno.
Qui la pagina dove trovate l'indice dei post sui consigli di viaggio
Qui la pagina dove trovate l'indice delle recensioni degli oggetti e giochi in viaggio.

Il Blog Affidabile

1 comment:
Ero Lucy ha scelto il mio blog per la menzione Il Blog Affidabile, un'iniziativa de Gliaffidabili.it per aiutare a far conoscere dal basso il lavoro dei molti blogger italiani che aggiornano con passione, dedizione e costanza il loro diario online, ma che non sempre sono noti al grande pubblico.
Mi fa piacere quindi continuare il valzer menzionando
Oceanstwo,
Porcellino Giramondo
Trippando
Giappone Mon Amour
La femme du chef

 "Dichiaro che i blog seguenti da me scelti rispettano le 5 regole del Premio "Il Blog Affidabile"
 disponibili a questa pagina http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile . Sono pertanto una risorsa utile per gli utenti della Rete e meritevoli di essere conosciuti da un pubblico più ampio".
Colgo l'occasione per segnalarvi anche il blog di mia mamma (che in realta' ha molti piu' successo e piu' followers di me), nato per condividere la sua passione per gli acquerelli ma non limitato solo a questi

baby dritte di viaggio - La borsa da spiaggia e il genitore cammello - UPDATE

16 comments:
UPDATE POST VACANZE IN FONDO AL POST

Tra qualche giorno partiremo per il mare: aldila' delle altre valigie, quella che mi preoccupa di piu' in questi giorni e' la borsa da spiaggia. Essendo in tre e con le necessita' della Viatrix ( tra cui l'ingombrantissimo secchiello, che il secchiello pieghevole ancora non mi risulta sia stato inventato :-D) la sfida e' quella di non trasformarci in cammelli ogni volta che ci avvieremo verso la spiaggia.
Gia' considerando a parte di avere appresso
-  l'organizer del passeggino in cui infilare il necessario per il cambio (crema, pannolini, salviette), per setefame (biberon per latte, borraccia per acqua, contenitore a tenuta ermetica per biscotti grissini o frutta) e gli accessori costanti (ciucci occhiali da sole cappellino)
- una  borsina mia con macchina fotografica, cappello, occhiali da sole, pennacarta per scrivere nell'incredibile evenienza che la bimba si addormenti, borsellino, mezzolitrodacqua, fazzoletti
(e a questo punto direi che prendo una borsa coi manici grande per metterci dentro in una borsina le mie cose l'organizer del passeggino, da appendere poi ai manici del passeggino)
- la borsa del Senator (ma sono problemi e pesi suoi scegliere se portarsi 3 kg di Ayn Rand o il kindle...)
- l'ombrellone (5,5 kg) da 2,7 m di diametro
- il passeggino con dentro la Viatrix ( 7 kg + 13 kg di Viatrix) ci portiamo dietro il maclaren Techno perche' ha le ruote piu' grosse, quindi sulla spiaggia va meglio e siccome si reclina quasi a piatto e' piu' comodo per eventuali pisolini, ma certamente quei 3 kg che pesa in piu' del maclaren Volo li malediro' ogni giorno)
ho cercato di comporre una sporta da spiaggia che comprenda tutte le altre evenienze ed autosufficiente (cioe' non dover ogni volta andar a recuperare dei pezzi nel resto delle valigie)

Eccone il contenuto

9.7.12

Baby Dritte di Viaggio - Divagazioni e Indicazioni sul cambio pannolino

21 comments:
I primi due giorni  in ospedale, non ho mai cambiato un pannolino alla Viatrix.
Mi faceva male la cicatrice, non riuscivo a star bene in piedi ma soprattutto avevo paura di non saperlo fare e mi veniva il vomito alla sola idea della cacca.
Sapevo che presto avrei dovuto esser capace di cambiarla a casa come dentro il cesso di un aereo, ma ho cercato di ritardare l'appuntamento con il fatidico primo pannolino zozzo il piu' a lungo possibile.
Al terzo giorno la puericultrice mi ha messo su una sedia a rotelle e mi ha portato di peso alla Pouponniere, come i francesi  chiamano quella stanza dove i bimbi sono cambiati, pesati e messi a dormire sotto la custodia delle infermiere. Ho lavato, pulito, cambiato la bimba seguendo le sue istruzioni e quando stavo quasi per chiudere le due alette pensando ok ce l'ho fatta....PLOP.
Ho trattenuto il respiro.
Non ho vomitato
E ho ricominciato da capo.
A fare un conto di una media di 6 pannolini al giorno da allora ad oggi, che la Viatrix ha 22 mesi e 1 giorno, fa 3400 cambi. Come tutti i genitori, e specie le madri, gia' poche settimane dopo quel primo pannolino zozzo, avevo  acquisito le abilita' prestigiatorie di David Copperfield nel cambiarla e ho iniziato a prendere come una sfida il cambio in luoghi scomodi, instabili, sporchi ed impervi :-)
Prima di passare a qualche indicazione pratica e alle mie personali tattiche, 
questa e' la mia personale top 10:
10) il primo cambio nel passeggino che non si reclina, fatto alla stazione dell'autobus di Ginevra mentre diluviava, di ritorno da Londra dove avevo appena comprato il passeggino.
9) il primo cambio nel cesso aereo dopo che la Viatrix ha imparato a rotolarsi. Sono uscita sudata fradicia.
8) il primo cambio nel cesso aereo. Gia' io ho paura di volare, ero terrorizzata dalle vibrazioni.
7) il primo cambio di cacca non prodotta da mia figlia: no,  non e' la stessa cosa. A momenti svenivo come quella prima volta in ospedale.
6) il primo cambio utilizzando il mio trolley sdraiato come tavolo, vista la zozzeria dei bagni a pagamento di Milano Centrale prima del restauro. Da allora, ho migliorato la tecnica usando il trolley rigido in poliuretano e non quello di stoffa :-D
5) cambio nel bagno del museo di Villa Borghese a Roma: non c'era spazio sul piano tra i due lavelli, il pavimento era sporco, i  cessi erano in condizioni di puzza abnorme.. mi sono messa a fare tutta la faccenda tenendola piedi  accanto ai lavandini e quelli che entravano mi dicevano Aho signora ma che non e' mejo se va a cambiarla alla fontana qua fuori?
4) cambio nel passeggino che non si reclina, per una stradina in Austria: nevicava da ogni lato, io stavo accovacciata nella neve, con le mani che senza guanti si stavano congelando, armeggiavo senza vedere intorno alle natiche della Viatrix scafandrata nel sacco del passeggino, che per fortuna si puo' aprire da sotto coi bottoni a pressione (e per fortuna le avevo messo una salopette le cui gambe si aprivano tutte coi bottoni a pressione e dei calzettoni spessi ma non la calzamaglia)
3)quella volta che ero senza passeggino ma solo col mei tai, sui gradini del tempio di Budda a Pechino (i bambini cinesi invece pisciano per strada direttamente perche' hanno i pantaloni con il taglio in mezzo e gli basta allargare le gambe per avere l'uscita).
2) quella volta sul pavimento del pianerottolo di un treno regionale fermo in galleria al buio tra Domodossola e Brig.
1) quella volta sul tetto della Casa Pedrera a Barcellona. Mi immagino d'esser rimasta come sfondo nelle foto di cento turisti nel mentre dell'operazione.

Passando alla questione pratica:
Gia' in questo post trovate delle indicazioni su come attrezzarvi per il cambio in aereo, ma in generale questa lista vale per facilitare l'operazione dovunque vi troviate (in aereo o in treno meglio avere queste cose

5.7.12

Baby dritte di viaggio -Sterilizzazione on the road

17 comments:
In questi giorni di preparazione all'arrivo di Trottolina sto riesumando dalla cantina vari aggeggi ormai lontani anni luce dalla vita quotidiana della Viatrix, tra cui lo sterilizzatore elettrico. Abitare o essere in viaggio in certi posti piuttosto che in altri influisce notevolmente sulla necessita' o meno di sterilizzare ciucci e biberon.
Di seguito, un cappellotto sui metodi utilizzati da me e a seguire alcuni prodotti furbi per risolvere il problema della sterilizzazione on the road
Ho sterilizzato i ciucci e i paracapezzoli per bollitura nella pentolina  durante i primi 3 mesi, poi sono passata allo sciaquarli sotto l'acqua calda corrente. Per biberon e tettarelle, fino a 3 mesi li ho sterilizzati 1 volta ogni 24 ore con lo sterilizzatore elettrico, poi li ho affidati alla sola lavastoviglie (i miei erano tutti in silicone, della closer to nature - tommee tippee) e li sciacquavo sotto l acqua corrente prima di riempirli di latte.
Durante i 3 mesi con la Viatrix, uscivo con 3 o 4 ciucci puliti nelle loro scatoline, pronti ad essere sostituiti via via che cadevano. Piu' avanti, se non trovavo un rubinetto sotto cui sciacquarli o chiedere il favore in un bar, ho preso a pulirli con il gel antibatterico (facendolo evaporare bene e passandolo poi in un fazzoletto di carta prima di ridarlo alla consumatrice). Non so quanto questo metodo sia ortodosso, ma mi e' sempre sembrato meglio che lasciare la bimba col ciuccio sporco o senza il medesimo.
Per i biberon, all'inizio uscivo con due biberon pronti dentro due borsine termiche per mantenerne la temperatura ambiente (ne' freddi ne' caldi, ho abituato la Viatrix cosi' per evitare di dover impazzire in viaggio a cercare prese elettriche o persone di buona volonta' per scaldare il biberon, mentre il biberon autoriscaldante liamo va a ricariche che costano un botto visto il consumo di latte di mia figlia).  
Quando ho iniziato a fare spostamenti piu' lunghi, mi portavo dietro delle scatoline con le dosi di formula gia' calcolate per ogni bibe e compravo l'acqua naturale in bottiglietta a temperatura ambiente dove mi trovavo, per produrre il latte artificiale al momento.

Di fatto, se non sterilizzare, quantomeno lavare molto bene una volta al giorno i biberon , tettarelle e ciucci, anche quando si e' in viaggio, e' una necessita'.
Se siete ospiti di qualcuno o  in casa vacanza dotata di microonde, le opzioni piu' semplici sono

4.7.12

ITA 8 Lune

5 comments:
E così 8 delle 10 lune del tempo di gravidanza sono passate.
Vi ricordate quel post sui miei 9 consigli per chi affronta la gravidanza? Beh, anche io ovviamente ho avuto ed ho le mie mancanze e debolezze, ho deciso di scrivere qui un piccolo confronto tra il mio primo e secondo appanzamento e saro' contenta di leggere i vostri eventuali commenti di rimprovero o comprensione :-)



Primo Appanzamento cos'ho imparato Secondo Appanzamento Autovalutazione
Peso preso in 32 settimane 14 il miglior modo di combattere le nausee NON E' imbottirmi di brioches e nutella. 8 8 forse avrei potuto far anche di meglio, ma mi contento
Peso preso finale +18 (e meno male che il cesareo e' stato a 38settimane altrimenti finivo a +20) far la dieta quando si allatta e si dorme poco e' durissima e una volta tornata al peso iniziale, ho giurato di non ricaderci mai piu' da qui a 8 settimane piu' di 4 kg non dovrei sforarli.. dita incrociate

3.7.12

ITA&ENG Trottolina: A Green & White Baby

6 comments:
(english version below the italian text) Come qualcuno ricordera', il Senator non vuole sapere il genere di  The Trottolina, cosi' come non volle sapere quello della Viatrix, ai tempi in cui questa era meglio nota come The Polpetta.
Gia' allora fu con stupore che scoprii come mettere insieme accessori, attrezzature e abbigliamento di colori diversi dall'azzurro e dal rosa, non era  cosi' semplice. (Per non dilungarmi in questa sede, evito l'argomento HELLOKITTYTIODIO). Anche perche' prendere tutto solo bianco, per quanto candegginamente lavabile a qualsiasi temperatura, fa anche tanto ospedale. Con pazienza, mia e di tutti coloro che non rigraziero' mai abbastanza per aver riempito di panzapacchetti la mia cassetta delle lettere, riuscii a tirare fuori un corredo predominantemente bianco e giallo, con qualche tocco di arancio, verde, grigio perla e azzurro (che secondo me alle bambine sta benissimo lo stesso ed e' tuttora uno dei miei colori preferiti per vestire la Viatrix).

A questo nuovo giro parto dal corredo gender neutral precostituito, ma volendo dare un tocco originale al guardaroba di Trottolina, e soprattutto volendo evitare di essere accusata tra qualche decennio di aver causato traumi o complessi per aver utilizzato solo roba della sorella maggiore, come le fotografie

2.7.12

ITA E vinsero i migliori + Desperate Expats

19 comments:
Beh, si.
Persino per me che non sono un'espertona, era visibile che gli Spagnoli si passassero con precisione precisissima la palla tra loro su e giu' per il campo e gli italiani facessero fatica a toccarne una.
Confesso che io della Nazionale di Prandelli non sapevo nulla prima dell'inizio dell'Euro 2012 e mi ha stupito gia' molto il risultato: nel frattempo non mi e' diventato simpatico Cassano ne' ho capito cos'ha di speciale Montolivo per essere convocato, (non sono un'esperta, giudico a muzzo secondo i miei istinti) ma mi auguro che l'allenatore sia riconfermato e prosegua a far crescere i giovanotti.
Questo post non e' per discutere del risultato o del Calcio per se', come relativamente, niente, molto importante per il Mondo, etc ma semplicemente per tirare le somme di quanto lasciato in sospeso dopo Italia - Germania
Mariantonietta non porta sfiga: gli spagnoli hanno oggettivamente meritato di vincere
Vale e Cecilia oggi saranno avvolte dall'atmosfera di festa nazionale come vi sentite?
Non so Lucy, ma io guardando la partita  ormonalmente alterata da 30 settimane di gravidanza, a vedere queste immagini di bambini che corrono sul prato dello stadio mi sono commossa come una fontana.


ps, si. i commentatori francesi hanno fatto il tifo per gli italiani ancora una volta dal minuto zero, fino in fondo,

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...