28.5.13

Punti di vista aerei

personaggi

MCL (MADRE CONVOGLIO LOW COST)
SENATOR (come sintetizza il suo soprannome, e' viaggiatore iperfrequente con le carte di accesso a tre diverse alleanze aeree, ovvero l homo volans, che al check in fa la fila allo sportello superelitario dove non c'e' mai coda,puo' portare due bagagli a mano e il triplo del suo peso in bagaglio di stiva, ai controlli di sicurezza passa attraverso gli imbarchi prioritari, accede a tutte le business lounges dove ci sono cibo e bevande aggratis in quantita' (tranne che a Heatrow), divani comodi, giornali e pure docce, per dire.
Tutto cio' anche quando gli capita di volare economy.
La MCL quando vola col Senator e' assai contenta di approfittare di tutte le menzionate agevolazioni e sentirsi un po' la pretty woman della situazione, hey baby non stare a contare quanti centimetri e' lunga la trunky o soppesare se portare due o tre libri di Peppa Pig.

Fase bagaglio
MCL: ho preparato tutto. Vestiti, giocattoli, la borsina con i cosmetics, pannolini  per tutti e 4 i giorni, latte in polvere di scorta e una busta di pappina istantanea, cosi' non dobbiamo andare a cercare un supermercato appena arriviamo (Normalmente MCL viaggia con il numero di pannolini contato per il viaggio e le prime ore dopo l'arrivo)
SENATOR: noooo, ma dai, vuoi andare con due valigie? ma se abbiamo gia' passeggino e due bagagli a mano, finisce che sembriamo due cammelli
MCL; ma se andiamo in taxi, lasciamo le due valigie al check in, il nostro amico ci viene a prendere in auto all'aeroporto e portiamo subito i bagagli a casa sua, dov'e' il problema? Tanto tu puoi portare sei valigie in stiva (risentimento verso colui che non si rende piu' conto che fortuna sia non dover pesare i grammi dei body della prole nel fare una valigia), se ne abbiamo 2  in 4 non mi pare un esagerazione (e soprattutto per una volta che posso viaggiare comoda portando dietro tutto quello che mi puo' servire e non dover sperare che nessuno vomiti, nessuno abbia la diarrea e nessuno si sporchi di pennarelli e
cioccolato)
SENATOR: UFF,e va bene...

Fase imbarco
Dopo il check in da privilegiati (5 minuti dopo la discesa dal taxi era gia' tutto fatto), MCL e' pronta con la sua procedura automatica, che non prevede l'intervento a sorpesa del Senator, il quale leva la Viatrix dal passeggino prima che MCL possa levarle le scarpe.
Le scarpe  ovviamente suonano al metal detector comportando la fatica di levarle di corsa ma soprattutto convincere  la piccola a tornare indietro da sola e ripassare dal detector, cosa risolvibile solo se MCL interviene portandocela di peso, sorda alle urla di protesta, che nel frattempo scatenano il domino effect su Meraviglia, la quale per lo spavento da decibel contribuisce pure lei.
Passati i controlli e ristabilita la calma, MCL e' gia' sudata fradicia e punta a passare controlli passaporti, arrivare al gate e finalmente depositare la figlia piccola nell'Ergo tra le braccia del padre + la figlia grande agli arresti motori nel passeggino per concedersi una pipi' solitaria ( la pipi' con la creatura nel marsupio e' una faccenda x madri che viaggiano sole).
Controllati i passaporti, individuato il gate, MCL accelera il passo quando il Senator intima lo stop al primo bagno.
MCL Non puoi aspettare che arriviamo al gate e poi andiamo a turno al bagno li' davanti?
SENATOR Ma che differenza fa? e si dilegua
Dopo tre lunghissimi minuti in cui la Viatrix lamenta la sua costrizione nel passeggino in modo indiscutibilmente latino e Meraviglia rimbalza su e giu' la mia pancia aumentando le difficolta' di MCL di tenuta stagna, andiamo finalmente verso il gate.
MCL appioppa le figlie al Senator e  si dirige al bagno li' davanti, ma il Senator apre la Viatrixo  (si lamentava, ho dovuto aprirla) che quindi si fionda addosso a MCL gridando giochi! giochi! (nell'aerporto di Varsavia ogni 4-5 gates i imbarco c'e' un area parco giochi per bambini, una benedizione per farli sfogare prima di dover star seduti in aereo).
Il Senator nulla puo' fare perche' ha la Meraviglia in braccio e quindi a MCL tocca tirare la Viatrix in direzione bagno mentre la pargola tira in direzione giochi, chiudo la porta e faccio pipi' mentre lei grida neanche la stessero scannando, per la gioia di tutti coloro che sono in coda fuori.
Dopo venti minuti, nuova tragedia per staccarla dai giochi! e tornare al nostro gate
SENATOR ma perche' grida cosi'? perche' non capisce ancora quando e' ora di smettere di fare una cosa? perche' non riesci a farti dar retta?
MCL lo guarda bovina e pensa perche' ha due anni e mezzo 

Fase aerea
Salita in aereo, MCL ha tutta la sua routine su come aggiustare prima la Viatrix sul sedile accanto a se', dandole i giochini (distrazione per immobilizzarla), chiudendo la sua cintura (immobilizzazione temporanea),  mettere latte e acqua  dal bagaglio a mano per entrambe le creature nella tasca davanti a se', infilare il bagaglio a mano sotto il sedile davanti (cosi' in caso di cacca aerea ci sono le cose per il cambio a portata di mano) e poi svestirsi, togliere Meraviglia dall'Ergo e posizionare la sua cintura e quella per l'infante.
Il Senator mette il bagaglio a mano di MCL su nella cappelliera, afferra la Viatrix per metterla accanto a se' e mi intima di dargli la mia giacca (quindi mi devo levare l'ergo e la figlia li' dentro prima di poter far tutto).
Risultato: la Viatrix piange disperata perche' e' senza giochini e anche senza latte e acqua. Latte e acqua sono nella cappelliera e il Senator deve ritirarli fuori, MCL non puo' muoversi a fare nulla perche' ha la figlia in braccio e non ha le mani libere. Dopo due minuti la Viatrix slaccia la cintura e decide comunque di venire a sedersi accanto a MCL. Il Senator si lamenta che MCL non ' bene organizzata e che c'e' da tirar fuori di continuo un pezzo (acqua, latte, ciucci, giochi) e che la Viatrix frigna di continuo.
Quando finamente il segnale di possibilita' di slacciarsi le cinture scatta, apro la Viatrix per permetterle di stare un po' in piedi davanti al suo posto finche' non ci sono annunci di turbolenze, prevenendo crisi da "seduta troppo a lungo".
Senator: chiudila subitooo e' pericolosooooo, deve stare allacciata TUTTO il tempoooo.
MCL: tutto il tempo non riesce, meglio farla ruzzolare un paio di volte cinque minuti e avere due ore senza lamenti.
SENATOR: no, sei un incosciente, non posso credere che metti cosi' a rischio la sicurezza di nostra figlia.
MCL; scusa ma tu non  ti sei appena alzato per andare in bagno?
SENATOR: e' diverso
MCL: ok, chiudiamola e vediamo
Dieci minuti di frigno dopo
SENATOR: ok, riaprila pero' non va bene che le hai dato questa abitudine e non va bene che lei non capisce ancora cosa puo' fare  e cosa no, che e' per il suo bene
MCL e' arrivata stanca, ma piu' che stanca,  incazzata.

Sono stati quattro bei giorni.
I nostri amici sono meravigliosi ma il loro nano e' un capriccioso prepotente e frignone di quasi quattro anni

Epilogo
Sulla via dell'aereoporto il Senator mi ha elargito un lunghissimo elogio di stima per come le nostre figlie sono bene educate, gentili, obbedienti e non frignone, poco capricciose e piuttosto ragionevoli, nonostante siano ancora cosi' piccole.
E che e' stato comodo non dover cercare nessun supermercato per pannolini e latte, visto che eravamo fuori citta'.
Ai controlli di sicurezza si e' messo in coda dietro di me e io ho fatto tutte le mie cose senza intoppi
In aereo mi ha assistito seguendo le mie istruzioni.
La prima ora hanno giocato, la seconda hanno dormito.
MCL e' arrivata stanca , ma piu' che stanca, soddisfatta.





15 comments:

  1. Vai,mscrivi il manuale su come educare i mariti (che è decisamente più arduo che educare i figli mi pare). Diventerà subito un best seller! :-)

    ReplyDelete
  2. Possiamo aprire una riflessione sociologica su questa frase

    'SENATOR: ma perche' grida cosi'? perche' non capisce ancora quando e' ora di smettere di fare una cosa? perche' non riesci a farti dar retta?
    MCL lo guarda bovina e pensa perche' ha due anni e mezzo'

    che mi si applica uguale a casa mia?? Questa incapacità di comprendere l'irrazionalità dei bimbi io non la capisco. Sarà genetica?

    ReplyDelete
  3. secondo me perche' gli uomini fanno proprio fatica ad accettare l'irrazionalita' come una componente a se' stante, non un problema da risolvere. infatti mica non capiscono solo uella dei bimbi, anche con quella delle donne fanno taaaanta fatica :-)

    ReplyDelete
  4. ahahah fortissima come sempre! anche io sono per il manuale su come educare mariti che a volte averli tra i piedi non significa nulla di buono ;-)
    isadora

    ReplyDelete
  5. Concordo sui problemi maschili ad accettare l'irrazionalità di chicchesia e i bisogni diversi dai propri!:-)
    Però il lato positivo del Senator è che alla fine ha riconosciuto i tuoi meriti e quelli conseguenti delle bimbe. Che a proposito si fanno sempre più grandi e belle.
    Spero in un vostro prossimo viaggetto in madrepatria per conoscerle dal vivo finalmente!

    ReplyDelete
  6. grazie ragazze, sapevo che mi avreste compreso :-D

    ReplyDelete
  7. Ti seguo con interesse da un po' di tempo e qualche volta ho perfino commentato.
    Ora ho un problema con il tuo blog:quando vi accedo spesso mi compare la dicitura che la pagina non è disponibile ed il collegamento è impossibile ed il testo non si visualizza o se ne vede solo una parte.
    Tu ne sai qualcosa? Mi succede solo con il tuo blog e solo da poco tempo.
    Se non hai soluzioni, pazienza, prima o poi finora sono riuscita a leggerti, ma è disagevole.
    Grazie in ogni caso
    Mila

    ReplyDelete
  8. ciao Mila,
    grazie per la segnalazone,purtroppo bllgger nn da molto supporto in queste situazioni ma cerchero' comunque di capire il problema, a me succede se sono loggata in facebook non con il mio login di persona privata ma come pagina di greatest gift!

    ReplyDelete
  9. com'è che al senator basta un solo viaggio per imparare?? il mio rifà sempre le stesse cose ;.). Soprattutto quella di slegarli dal passeggino nei momenti meno indicati...causando poi una tragedia:-))))

    ReplyDelete
  10. Il problema che ho segnalato mi accade sia quando accedo al tuo blog da fb sia quando vi accedo direttamente dal suo indirizzo web.
    Ho precisato per tuo chiarimento, se non trovi soluzione, pazienza...mi pare che ciò accada solo per il post più recente...ti leggerò in differita :)
    Ciao
    Mila

    ReplyDelete
  11. Che incubo i viaggi aerei con i bimbi piccoli! Quello per venire in Thailandia è stato il primo viaggio che facevo con tutti e due ed è stato un disastro. Quello di 5 anni è stato molto capriccioso nello scalo ad Istanbul causa ritardo. Effettivamente ci siamo imbarcati all'1 di notte. E il piccolo di 1 anno era talmente eccitato che ha pensato bene di addormentarsi solo alle 4 del mattino...Ovviamente non se ne parlava di tenerlo legato alla cintura onde evitare di farsi maledire da quelli, tutti a dire il vero, che volevano dormire! Mio marito mi ha chiesto a Pasqua se volevamo fare un salto in Italia per una settimana e io l'ho fulminato con gli occhi..piuttosto resisto stoicamente fino a fine giugno per tornare in Italia!

    ReplyDelete
  12. Grazie Mila!
    Mammainoriente purtroppo il viaggio sfigato capita a tutti...http://www.valentinavaselli.com/2012/03/ita-in-aereo-con-il-baby-non-farsi.html

    ReplyDelete
  13. Mi sono sganassata dalle risate.
    Un epilogo meraviglioso!!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...