13.5.13

Sup - post #2

Ho festeggiato i primi 45 giorni imparando come chiedere

Senza l'aglio

Che qua sono tutti buoni e cari, ma  ti salvi dall'aglio solo se magni a ca' tua, al ristorante thai o se vai di torta o frutta, anche se qualcuno dice che fa molto chic la salsa al lampone e aglio per la bistecca.
Non solo aglio in scagliette sottilissime che a staccarle e' come disfare un mosaico nei musei Vaticani (focacce, quiches, torte salate), non solo aglio in microframmenti che a recuperarli tutti ci vorrebbe un lentino e la pinzetta (verdure cotte, interni di crepes), ma l'aglio liquido, il piu' bastardo perche' indissociabile: spremuto come ingrediente nella panatura di carni e pesci e crocchette di verdure o meglio ancora nel burro con cui qualsiasi cosa e' stata cotta,, macerato nell'olio con cui e' stata violentata l'insalatona fresca che avevi appena ordinato (o la zuppa)

Poi quando piove chissa' perche' tutto l'aglio digerendo nel dotto gastrico resuscita e traspira dal derma, roba che ho preferito inzuppare me, il passeggino, l'ergo e le figlie kwayzzate piuttosto che fare ancora tre fermate.

Vi capitasse di passare di qui: bez czosnku



15 comments:

  1. Idem...pensa che qui dobbiamo dire "no garlic" anche in pizzeria, perchè lo usano dentro l'impasto della pizza e anche per la salsa di pomodoro....

    ReplyDelete
  2. mi hai aperto nuovi temibilissimi scorci

    ReplyDelete
  3. Alla pasta della pizza non ci avevi pensato eh? Tu ti sentivi tranquilla almeno a mangiare quella...e invece... :-D

    ReplyDelete
  4. L'aglio impazza anche qua.
    Lo mangiavo anche prima, ma non con questa frequenza e quantità.
    Però, dopo un dissesto iniziale (ci feci anch'io un post, andavo dal dentista e mi lavavo i denti 3 volte prima di entrare) ora mi sono abituata :D
    Ci sentiamo tra un paio d'anni!

    ReplyDelete
  5. HO vissuto in luoghi dove l'aglio era dovunque...e non mi sono abituata mai!sto troppo male quando lo mangio,devo evitarlo non posso abituarmi...ormai non sopporto nemmeno la menta...tutto fa reflusso...Vale aiutami a prevenire questa calamità quando arriverò!

    ReplyDelete
  6. ...in america era un tormentone per me e la mia family...
    no garlic, no salse...
    dannazione

    ReplyDelete
  7. Proprio oggi ho parlato anche io di aglio ... Pure in Spagna ci danno giù forte ...

    ReplyDelete
  8. Dai, pensa che fa BENISSIMO! Tanti anni fa volevo fare la cura tibetana dell'aglio, che consiste tipo nel masticare alcuni spicchi di aglio crudo al mattino prima di colazione, però siccome non avevo il coraggio di masticarli avevo trovato la splendida soluzione di tagliarli a tocchetti e mandarli giù con un po' d'acqua. Però poi continuavo a digerirli per tutta la mattina. Non era bello.

    ReplyDelete
  9. @baby, si :-S !!!

    @elle .. temo di non avere l'apparato gastrico necessario al training :-)

    @mamma , non temere, ti portero' solo nei posti gia' sperimentati ordinando piatti gia' sperimentati, per il resto cuciniamo a casa (BTW, mi porti due pacchetti di crema e gusto dolce e 1 di vergnano?)

    @patalice, benvenuta!

    @cecilia, cacchio le patatine all'aglio sono una storia panaeuropea allora!

    @silvia, ma mr keats che approccio aveva alla cura tibetana, nel frattempo che tu la facevi?

    ReplyDelete
  10. La pizzeria vicino a casa mia mette l'aglio nella pizza Margherita, ma non due spicchietti, mettono quantita' idustriali di aglio tritato prima sulla pasta e poi sopra il pomodoro.
    A strati, come le lasagne.

    ReplyDelete
  11. Quando andrò in Polonia, e in generale devo farlo per qualunque nazione io visiti, devo assolutamente imparare la pronuncia di "senza aglio"...io mi sento proprio male, tipo reazione allergica, con nausea e mal di testa, quindi mi rovinerei una giornata di viaggio...:-S
    sempre sul fronte sopravvivenza, ma molto meno dannoso per la mia salute, in Repubblica Ceca le prime parole imparate furono "voda neperliva", ovvero acqua senza bollicine, perchè lì se chiedevi acqua e basta di default ti portavano gas compresso in forma liquida...ecco perchè poi lì ti abitui a sostituirla con la birra...almeno bevi una cosa buona!

    ReplyDelete
  12. ahaha tiziana anche qua se non specifichi woda niegazowana, arriva di default l'acqua gasata :-D.
    Peraltro in Rep ceca mi ricordo che l acqua nieperliva era sempre la bonaqua che non sa di nulla perche' e' l acqua purificata, all'americana!

    ReplyDelete
  13. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  14. (Risposta al commento su Mr Keats e la cura tibetana): era tanti anni fa, molto prima della sua comparsa. E comunque la cura tibetana non durò molto, perché teneva senz'altro lontane le malattie, ma anche le persone.

    ReplyDelete
  15. Marta, la mia amica polacca ad Amsterdam giura che è per l' aglio che i nostri figli non hanno rpaticamente mai i pidocchi. E in effettti....

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...