8.7.13

Confessions of a sleep deprived mother 3- l'estivo della Viatrix


Quando ero una bionda universitaria nella ruggente Torino del 2000, quella del Passion lives here,  giugno portava un gran parlare dell'apertura dell'estivo: i locali dei Murazzi chiusi d'inverno riaprivano i battenti ed un sacco di altri posti in citta' mettevano fuori tende, tendoni e tendine, sdraio, tavolini e quant'altro per offrire ai propri clienti la sensazione di essere altrove (senza bisogno di sopravvivere alla Torino Savona per ritrovarsi  sullo stesso metro quadro di ghiaino di spiaggia ligure in compagnia di tutti i vicini di casa e compagni di classe )
All'inizio pensavo fosse una cattiva coincidenza di orari sballati (negazione), dopo tre settimane sono sprofondata nel senso della sfiga di ogni madre privata del sonno (depressione), adesso sono arrivata all'accettazione: ok, lei ha aperto l'estivo (con orario dalle sette del mattino a mezzanotte) e io posso continuare a sentirmi sempre piu' frustrata e stanca, passando le mie serate a tentare di farla domire quando sembra avere sonno ma non e' vero, per finire a dormire a mezzanotte comunque, oppure fare altro.
Non so i figli degli altri, ma la Viatrix quando e' fuori di casa (aerei, treni, ristoranti, concerti, matrimoni, feste) e' bravissima: segue le norme sociali richieste (allacciare le cinture e star tranquilla, mangiare, applaudire, ballare, cantare, etc), oppure quando abbiamo ospiti a casa improvvisa amabili spettacoli di oratoria nanesca, ballo e canto a beneficio del pubblico presente, finche' una volta ritenuto di non dover concedere ulteriori encore, si mette a nanna da sola, aggrappandosi ad un cuscino sul tappeto del salotto....insomma, tanto vale avere qualcosa da fare fuori o ospiti tutte le sere, piuttosto che sperare di passare una serata sul divano a leggere col consorte sorseggiando un bicchiere di rose' in santa pace.
Perche' finche' lei non e' sicura che schianteremo di sonno appena lei va a dormire, anziche' divertirci senza di lei, non molla.
Certo che fare la madre di un party animal richiede ulteriori forze e mi domando se davvero questo pastiglione di supradyn che si sta dissolvendo nel bicchierone d'acqua accanto a me, possa bastare.
Vabbe', lascio qui questo post di comesto ed inizio a pulire le orate, che poi devo prepare la cena per le bimbe e quella per gli adulti.




12 comments:

  1. Ogni volta che penso a come posso anche solo immaginare di avere dei figli lontana da casa, mi vieni in mente tu e ti rivolgo enormi pensieri di stima!! Coraggio!!!

    ReplyDelete
  2. Cioe' succede solo quando il Senator e' a casa o sempre?

    ReplyDelete
  3. questo post e' davvero interessante perche' centra in pieno una delle ragioni per cui l'avere figli a volte mi terrorizza. l'idea di un bambino che non si spegne, che vuole essere al centro dell'attenzione, che vuole essere intrattenuto e intrattenerti... l'idea mi traumatizza.questo bisogno del bambino sento proprio che mi stizzisce. Oddioooo ritorno subito al concezionale che e' meglio.

    ReplyDelete
  4. Madre di una party animal! Mi ha fatto troppo ridere! Devi aggiungerlo al CV!

    ReplyDelete
  5. I miei due bimbi sono diversissimi, ma purtroppo hanno avuto sempre una cosa in comune: anche se distrutti lottano in tutti i modi per non addormentarsi...A dire il vero, da qualche mese il grande ( 5e mezzo) si addormenta esausto in pochi minuti. Forse dobbiamo aspettare fino a quell'età per viverci una serata in pace?? Pensa che al mio piccolo faccio fare la nanna del pomeriggio alle 10.30 del mattino per essere certa che poi arrivi distrutto a sera...e devo dire che un po' funziona!

    ReplyDelete
  6. @baby, siamo in milioni a facela ogni giorno,e'quello che mi ripeto ogni volta che mi sento stanca (quando mi sento davvero stanca invece passo al mantra "non sara' cosi' per sempre", perche' relativizzando questi due anni e mezzo sono anche volati..

    @lucy, principalmente quando lui e' a casa, ma anche quando non c'e' le ultime due sere che e' agitata perche' non ce la fa piu' a gestire la mancanza vuole dormire con me

    @riru...in realta' quando il bambino e' tuo, reale, e non una ipotesi nella tua testa o figlio degli altri, le capacita' di elaborazione, pazienza etc cambiano radicalmente...poi dipende anche da che tipo di allenamento dai: io cerco per quanto possibile di crescerle indipendenti, per cui giocano tantissimo senza bisogno di me che stia li' a reggergli il giochino, pero' effettivamente se avessi avuto prima alice, che va sempre a dormire presto, e poi mi fosse arrivata bea, sarebbe stato un bel trauma, perche' avrei pensato: ma come, io credevo ce i bambini alle nove vanno a nanna per dodici ore!


    @cecilia, hai ragione!! ahahahha!

    @mamma in oriente, qua fino a poco fa funzionava che se per sbaglio fa un riposino durante il giorno(tipicamente si addormenta sul passeggino nelle lunghe percorrenze), poi sono condita fino a notte fonda...qualunque sia l orario del riposino. per cui cerco anzi di tenerla sveglia, cosi' si spegne prima. Ma non d'estate, come sto vedendo...

    ReplyDelete
  7. Ma trovare un osteopata anche a Varsavia è utopico? Mi sembrava avesse funzionato!
    Forse vuole solo stare con voi tutti e due insieme e questo momento è solo alla sera...o è solo una party animal e dovete rassegnarvi, magari mettendo in salotto una sfera rotante sberluccicante e disco music!;-D
    Un abbraccio e coraggio!

    ReplyDelete
  8. Sono figli zucconi che hanno un bel caratterino e da adulti tornerà loro utile. Speriamo.

    ReplyDelete
  9. Piu' ti leggo, piu' mi convinco che il mio nanetto e la tua primogenita siano della stessa pasta. Anche qui ormai prima delle undici non si batte chiodo...e il piu' delle volte quando finalmente dorme lui crolliamo anche noi. E ha pure ricominciato a svegliarsi la notte :-/
    Speriamo che con l'autunno si torni alla vecchia routine!

    ReplyDelete
  10. @tiziana, il problema e' che qua i medici bravi e' ancoraper noi un mistero com'e' che si reperiscono...e un cattivo osteopata fa piu' danni che altro..la cosabuona e' che quando si addormenta almeno poi non si sveglia piu'..certo che a me sette ore per recuperare nn sempre bastano!

    @creadin..e' quello che mi dico anche io. Oltretutto forse non lo avevo mai scritto, ma il Senator da bambino era uguale: motivo per cui mia suocera fece il secondo sei anni dopo, era cotta! crescendo il Senator era uno che si alzava alle sei, andava a scuola a piedi per un'ora, lezione, tornava a casa a piedi un altra ora, studiava due ore e poi andava tutti i giorni due o tre ore a nuoto, a basket, a pallavolo, in bici, tornava a casa, cenava e dopo cena ancora andava fuori con gli altri bambini della strada oppure leggeva fino a tardissimo...ovviamente a scuola aveva tutti voti altissimi e anche negli sport eccelleva. Oggi e' uno che sale e scende dagli aerei spostandosi di 6 o 8 time zones come se fosse niente, insomma sicuramente e' costruito con pile superduracell diverse dalle mie!

    @cherry, l idea business mondiale sarebbe il kindergarden serale, io lo dico sempre..

    ReplyDelete
  11. come ti ho scritto anche su FB, io a mezzanotte non ci arrivo, quindi la Viatrix metterebbe a letto me :-)

    a quanto pare, Little D e' decisamente l'opposto: fuori casa non si comporta mai da bambino tranquillo, scappa sempre, tenerlo sul seggiolone e' un'impresa, corre qui e li' come un matto, vuole esplorare e andare per fatti suoi... se invece abbiamo ospiti a casa mi si attacca come una cozza alle gambe e non riesco a fare niente :-/
    pero' alle 9 di sera lo mettiamo a letto e lui si addormenta subito :-)

    mi chiedo come faremo quando saranno due... ti penso spesso al riguardo!

    ma dalle 7 di mattina a mezzanotte senza dormire mai???

    ReplyDelete
  12. @marica: senza dormire, se dorme e' solo peggio perche' si sveglia pure la notte. non che fuoridicasa sia un angioletto eh, nn posso ancora farla camminare per mano perche' finirebbe sotto tutte le auto, ancora usciamo con lei agli arresti nel passeggino e la piccola nell'ergo...pero' nella sua inarrestabile energia, partecipa agli eventi sociali e collettivi in modo attivo e appropriato :-D
    siamo forse gli unici genitori costretti adavere una vita sociale di ospiti e uscite (con figlie) continue per non rimanere vittime della propria figlia ahhaahhaha

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...