23.9.13

Aeroporti baby friendly: Varsavia Chopin (WAW)

Comincia qui un'opera che mi auguro magna come il post sulle culle e i seggiolini in aereo: traendo dalle mie esperienze dirette, da cio' che trovero' in internet e dai contributi di chiunque vorra' partecipare, voglio creare un elenco di aeroporti con servizi, abitudini  baby friendly o meno (bagni, giochi, file riservate alle famiglie etc), percio' mi auguro partecipiate o nei commenti aggiungendo un aeroporto (per favore mettete anche il codice IATA, ad esempio Malpensa  MXP) e quel che ne sapete, poi io provvedero' postare, naturalmente citandovi come fonte (se avete un blog o una pagina di fb per favore segnalatemi anche questo vostro indirizzo)

VARSAVIA CHOPIN (WAW)

bagni : in ogni sezione dell'aeroporto (check in, partenze, ritiro bagagli, arrivi) ci sono BEN SEGNALATE come BABY ROOMS sale accanto ai bagni, ma separate da questi, per cambiare i bambini attrezzate di fasciatoio, lavandino ed una poltroncina per allattare. I bagni per gli adulti sono costruiti col metodo delle cabine aperte e sono molto spaziose per cui grazie a Dio e' possibile anche ad un genitore che viaggia da solo poter usufruire del bagno portandosi dietro la propria creatura nel passeggino e chiudere la porta. In ogni caso anche i bagni per i disabili sono sempre aperti e comodi per gli adulti che devono "espletare" portandosi dietro i figli in passeggini gemellari o ingombranti

controlli di sicurezza: non ci sono file riservate esplicitamente alle famiglie con bambini ma il personale addetto ai controlli delle carte d'imbarco e dei documenti apre un passaggio separato ai passeggeri nanomuniti, che di fatto quindi saltano la maggior parte della coda verso i metal detector e prima di arrivare a questi sono nuovamente "recuperati" da un assistente di terra ed avviati ad una determinata fila, dove le guardie sono particolarmente sollecite nell'aiutare le operazioni con passeggini, alimenti etc. Non ho mai riscontrato problemi ad imbarcare latte, biberon pieni di acqua e cibi per bambini. I bambini non in grado di camminare sono passati nel metal detector dal genitore che li tiene a braccia tese in avanti, non nel mei tai - sling- carrier.

in attesa dell'imbarco: esistono tree aree gioco attrezzate con piccoli dondoli, panchine, casette e uno schermo che manda in onda cartoni animati disney. Sono vicine ai cancelli di imbarco 23-24, 40-41 (zona Schengen) e 19-20 (zona non Schengen), percio' e' possibile far razzolare le creature tenendo un occhio agli
schermi con gli aggiornamenti degli orari di imbarco e raggiungere il proprio al massimo in dieci minuti a piedi (vi sono dei nastri trasportatori lungo il corridoio dei gates)

passeggini di cortesia: sono dei passeggini - carrello basici che permettono ai genitori spassegginati di trasportare le creature in sciopero da camminaggio

consegna dei passeggini: alcune compagnie offrono il servizio di consegna del passeggino all'uscita dall'aereo o nel corridoio di discesa, altre no: nel caso i passeggini si ritirano ai bagagli eccezionali, di fronte al nastro bagagli n.1, la consegna non richiede piu' di venti minuti dall'atterraggio.

tutti i servizi menzionati sono citati su questa pagina del sito Aeroporto Chopin di Varsavia, ma li ho provati io personalmente svariate volte, come potete vedere in una delle nostre partenze da mamma convoglio.
video



5 comments:

  1. Carissima post super interessante. Io ho due aereoporti. Dubai e francoforto.
    Dubai per il numero elevato di passeggini di cortesia che si trovano lungo il percorso.
    Per i bagni puliti, numerosi e tutti dotati di parte dedicata ai bambini piccoli.
    Per la pulizia in generale.
    Per esserci tante postazioni di controllo con file smaltite velocemente.
    Francoforte: Perchè ti ridanno subito il passeggino imbarcato, non appena esci dall'aereo. E trattandosi di aeroporto grande è molto utile. Sopratutto in fase di transito. comunque si trovato facilmente i passeggini di cortesia.
    Tante aeree gioco.
    Diversi rivenditori di prodotti freschi e biologici.




    ReplyDelete
  2. Questa è una delle migliori iniziative che abbia trovato finora tra i blog.
    Grande l'aereoporto di Varsavia, so che Malpensa avevano creato qualcosa con Geronimo Stilton, però di preciso non so dirti, aveva fatto un post Patatofriendly.
    Io ultimamente sono sbarcata a Zanzibar, un buco dove si è no c'è la sala d'attesa, ma sia andata che ritorno è arrivata la polizia a scortarci direttamente al check-in o al ritiro passaporti saltando la caterva di gente scesa dal charter. In Italia non te lo fanno da nessuna parte, nel terzo mondo invece...
    PS: quando ci siamo visti arrivare la polizia la prima volta ci è venuto un colpo, ma questo è un altro discorso :D

    ReplyDelete
  3. Brave, scrivete qui o mandatemi una email, poi faro' dei post a grappolo per sistematizzare le informazioni! L altro mattino a mxp mi hanno dato senza che io chiedessi al check in un voucher per passare gratis con le bimbe alla coda fast track (viamilano) che normalmente costa 10 euro!

    ReplyDelete
  4. bravissima!

    io ti avevo mandato un'email tempo fa, scritta con i piedi... se vuoi te la scrivo meglio :-)

    ReplyDelete
  5. grazie Marica, l ho conservata e postero' i contenuti insieme a un altro paio di aeroporti americani...questa e la prossima settimana mi occupero' praticamente solo di pubblicare queste informazioni perche' il flusso delle storielle della mia vita personale e' rimasto incriccato in una serie di faccende mediche da sbrigare :-)

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...