25.9.13

Lezioni di vita Varsaviesi 4- La Babka Moherowa

Qualcosa non ha funzionato nel teletrasporto, e quando mercoledi' scorso ci siamo ritrovate a casa nostra a Varsavia, c'erano venti gradi in meno rispetto all'italica casa dei nonni. Doveva esserci qualche malfunzionamento nella termodinamica europea, sta di fatto che il giorno diciotto settembre duemilatredici io ho invocato il Dio minore dei termosifoni di accendersi per noi. E lui, bastardo, niente.
Dopo due notti da piccole fiammiferaie grazie alle quali tutte e tre  abbiamo nuovamente il naso colante ed il bronco tossente, come prima di partire per l'Italia, all'una di giorno del venerdi', in coincidenza del primo squarcio di sole in giorni e giorni, finalmente si e' manifestato. Quando saremo nuovamente guarite e non tossiro' ogni due sillabe, gliene diro' quattro, al Dio Termosifone.

Trovandoci nella bieca scelta tra lo schiattare di freddo in casa col frigo vuoto o lanciarci nel bigio piovoso per rifornirci, siamo infine uscite per andare ad Hala Mirowska, il mercato centrale piu' antico e piu' grosso di Varsavia, dove si trovano a prezzi molto favorevoli frutta e verdura mature, mentre nei supermercati vendono piu' care frutta e verdura di legno che devi coccolare per tre settimane prima di riuscire ad addentarle o affettarle.
Appena salita sull'autobus mi sono resa conto di aver dimenticato a casa il marchingegno da supereroe fondamentale per sopravvivere ai mezzi pubblici varsaviesi: la corazza invisibile anti - BM (Babke o Babcie Moherowe). Le Babke Moherowe sono le ultra sessantenni portate male, sfatte e con la cuffia di lana mohair 365 giorni all'anno che vivono sugli autobus e impegnano i loro giorni a spiegare alle giovani madri come dovrebbero vestire, gestire, educare, alimentare, portare, tenere, scendere e salire i loro figli.
La subdola Babka Moherowa inizia con voce melliflua dal classico mi scusi signora, guardi che glielo dico per aiutarla, e prosegue in un crescendo missilistico di indicazioni che chiaramente non sono consigli ma ordini e se non esegui non ti dara' tregua finche' non scendi, o se hai fortuna, scende lei. Il problema e' che le BM abitano tutte al capolinea.
Ignorarle o rispondere a tono non serve, non si fermano davanti a nulla: anche se gli dici che non sai il polacco, ripetono solo piu' lentamente e piu' forte  i loro ordini sul fatto che la bambina piange perche' ha troppo freddo e ha troppo freddo perche' non ha le scarpe ed i calzini (poco importa che ci siano 30 gradi), che la bambina piange perche' ha caldo e ha caldo perche' non le hai sollevato la plastica antipioggia del passeggino (poco importa che qualcuno abbia tenuto aperto il finestrino dell'autobus e spiri dentro la Bora), che la bambina sicuramente diventera' tetraplegica ad essere portata con quel sistema astruso e tribale sulla mia schiena, etc etc.
Quando una  BM entra in azione lancia il babkasegnale e tutte le BM in reperibilita' sull'autobus o alla fermata successiva arrivano a darle manforte, se non dimostri immediatamente di accettare l'aiuto cosi' gentilmente offerto, e si uniscono in coro all'attacco contro di te,
Siamo arrivate al mercato pettinate da tre BM ma ancora sostanzialmente di buon umore. Al ritorno una BM particolarmente volenterosa, dopo che l'ho ringraziata per l'offerta di cedermi il posto dicendole che non potevo accettare perche' dovevo tenere con una mano il passeggino (quando gli autobus curvano, qua, e' come essere la lattuga dentro la centrifuga) e con l'altra la Viatrix in piedi accanto a me, diligentemente avvinghiata a uno dei pali dell'autobus, ha deciso che la cosa migliore per le mie figlie fosse che
- io togliessi la mano dal manubrio e mi occupassi non dell'equilibrio del passeggino dove Meraviglia bonta' sua dormiva placida, ma di togliere la cappottina di plastica antipioggia perche' certamente la bambina non poteva repirare e stava soffrendo
-la Viatrix si staccasse da me e andasse a sedersi accanto a lei, megera dal capello color melanzana che spuntava dal cappello di mohair.
Al mio fermo no grazie, ben sei altre BM si sono aggiunte in un attacco alla madre che non parla polacco che nemmeno una squadriglia di droni. E una BM ha iniziato pure a gridare: Mi ricordo di te, ti ho gia' visto sull'autobus a Powisle!!! (il quartiere dove abito) Offesa doppiamente perche gia' allora non accettai di buon grado il suo benevolo aiuto.
La situazione era insostenibile, loro gridavano Mi scusi ma faccia cosi, cercavano di togliermi il passeggino di mano e  tiravano verso di loro la Viatrix che urlando a sua volta di paura ha svegliato Meraviglia che ha iniziato a piangere a pieni polmoni.
Ho dovuto evacuare l'autobus con il passeggino, le figlie e lo zaino pieno di frutta e verdura tipo gerla xxl, dopo solo due fermate, quattro prima della mia.
E non ho fatto in tempo a fermare quella poverina col passeggino gemellare che e' salita.





20 comments:

  1. Ma io pensavo che tu esagerassi per ottenere l'effetto comico!
    Se son reali per davvero, è un incubo! Aiuto.

    Ps però grazie a questo post mi sono imbattuta nella babka serowa, pare pure bona!

    ReplyDelete
  2. non solo, se metti su youtube babka o babcia moherowa, trovi pure video di questi personaggi!!!

    ReplyDelete
  3. Addirittura si ricordano di te? ahhh, aiuto! Valentina, sfodera la tua creatività e fatti amiche 'ste babcie che l'inverno varsaviese è lungo: 1 - offri loro da bere 2 - o mettiti un cappello melanzana-lanosa pure tu!

    ReplyDelete
  4. Potrebbe quasi essere una scena da film horror... aiuto!!

    ReplyDelete
  5. Che incubo! Qui invece devo solo stare attenta alle thailandesi che cercano di baciare sulla bocca il mio cinquenne e a salvaguardare il più possibile il piccolo da tutti, uomini e donne, che gli toccano in continuazione guanciotte e riccioli, proprio lui che odia essere toccato dagli sconosciuti ( nemmeno tanto a torto! )

    ReplyDelete
  6. Devi scrivere un post di trucchi e frasi utili su come sfuggire alle megere/melanzane ... Appena riuscirai a escogitarne qualcuno!

    ReplyDelete
  7. @Graziana, temo che le BM siano tutte devote di Pan Direktor (Radio Maria) e quindi bevano solo il vino della Messa!
    @murasaki indeed!
    @mamma quindi anche in thailandia fanno come in Cina, pensano che toccare i bimbi 'diversi' porti buono?
    @Ceci...per adesso 5 mesi di tentativi non hanno portato a nessun antidoto..inizio a disperare!

    ReplyDelete
  8. E hai provato, una volta, ad assecondare? Cosi, per sapere se si danno na calmata o alzano il tiro. Mamma che stress, povera Vale!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Beh, no visto che danno sempre consigli inutili: se voglio tenere scalza mia figlia nel passeggino perche ci sono 30 gradi non me le porto nemmeno dietro le scarpe!

      Delete
  9. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  10. Oddio, a me sarebbero già venuti istinti omicidi!!!
    Ma come si comportano le altre mamme??

    ReplyDelete
    Replies
    1. Si spostano in auto e cosi' non le incontrano! Solo le mamme povere e quelle che odiano guidare rimangono nelle grinfie delle BM!

      Delete
  11. Pazzesco!! ;-) Insopportabile! Che ridere! E se dessi loro invece la gerla xxl da portare fino alla fermata prima di casa? (giusto che non sappiano dove abiti, non si sa mai..)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Si ormai entro nel palazzo dalla porta di servizio sul retro,tanto per confondere le tracce!

      Delete
  12. Secondo me questo esemplare si è sviluppato parallelamente anche in Francia. Vedo povere mamme sul tram che tentano di mantenere la loro indipendenza educativa di madri ed individui. Io le ho ribattezzate...Les Mesdames Casse Coullies...=P

    L'unica differenza è che quando, giustamente, la francese di turno le ignora, loro si cominciano a lamentare con te (che vorrei sottolineare, sei priva di prole e non c'entri assolutamente nulla!) del fatto che queste giovani non le danno retta, che era meglio in quell'altro modo, che loro di esperienza ne hanno da vendere...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Vedi invece in francia dove stavo io era la terra degli zero rompimenti,solo gentilezze.ma non e la prima volta che tra I'll mio dipartimento montagnino e I'll tuo marittimo riscontriamo un abisso di mentalita' ! Certo che le rompano a te x solidarieta' e' ridicolo!!

      Delete
    2. Anche qui abbastanza gentili o per lo meno allegri. Lo dico sempre che Nizza non è il meglio dello spirito francese.

      Delete
  13. mmm che simpatiche nonnine...
    Io credo che inizierei a rispondere male se dovessi affrontarle spesso!

    ReplyDelete
  14. AHHHHHHHHHHHH ecco finalmente ho capito la storia del capellino di Mohair :) chissà come mi era sfuggita, ahahahahahahah la prossima volta mi sa che glielo compro ;)

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...