2.10.13

Ci vuole un fisico bestiale, per fare quello che ti pare

I. Gli home managers non dovrebbero mai ammalarsi.
Basta saltare poche ore di servizio e una serie di catastrofi naturali si abbatte su qualsiasi focolare domestico: esondazioni dal cesto dei panni sporchi, frane dagli armadi, scomparsa di tutti i cucchiaini, eco nel frigorifero etc etc.
II. I primary carers non dovrebbero mai ammalarsi.
E anche se si ammalano non possono fare a meno di provvedere a portare e prendere la prole all'asilo, andare e tornare dal dottore, andare e tornare dalla farmacia, occuparsi della prole all'essenziale di cio' che e' necessario per la loro sopravvivenza, igiene e nutrizione.
III. Gli exapt non dovrebbero mai ammalarsi.
A meno che non siano gia' - abbastanza fluenti nella lingua locale per poter telefonare a studi medici e segretarie, -  burocraticamente inseriti nel paese che li ospita, registrati, tesserati e a conoscenza del sistema assicurativo e/o mutua  - in grado di sapere a quali medici rivolgersi perche' raccomandati e testati.
Per mio grandissimo disculo sono al momento una home manager, primary carer ed expat ammalata
Non parlo abbastanza bene in polacco per avere una conversazione telefonica con nessuna segretaria di medico, ne' per poter andare da qualsiasi medico in ambulatorio mutualistico, mi tocca per forza scegliere i privati con sito internet il cui curriculum indica la conoscenza dell' inglese.
E' un mese che sto male: tutto e' cominciato con un grande raffreddore, poi la febbre maschile (37 gradi e sentirsi morire), poi la febbre femminile (40 gradi e stare sotto 3 piumoni con i brividi),  con fiumi di MostroCatarro incessanti e tosse da locomotiva vecchia e dei dolori lancinanti alternati di emicrania o di gengiva.
Il dentista (parlava un pochino di inglese e di italiano) che mi ha visitato tre settimane fa dopo aver verificato che i miei dolori al fondo della bocca non erano dovuti a nessuna infezione di denti o gengive mi ha proposto di cavarmi via l ultimo molare e farmi un ponte, cosi' non avrei piu' avuto male. Grazie, ci penso su qualche giorno e le faccio sapere.
Il ginecologo  ( parlava un po' di inglese) che una settimana fa mi ha letto i dati delle analisi (prima volta che vado da un ginecologo che mi visita a tavolino e si prende 75 euro per il disturbo di chiaccherare 15 minuti) mi ha sentito tossire e visto soffiare damigiane di catarro, ma non ha detto niente.
L'otorino laringoiatra che mi ha visitato due giorni fa mi ha riempito di gocce da infilare dovunque ma non mi ha dato nessun antibiotico.
Finalmente, ieri sera mi sono recata con tutta la prole dal medico generalista accreditato presso l'Ambasciata Francese, visto che e' l'unica con la quale posso comunicare al cento per cento: nei giorni scorsi non era a Varsavia perche' abita qui solo part time. La situazione da ieri mattino e' oltre i livelli di guardia: ho flash negli occhi, malissimo a tutta la parte sinistra della faccia che e' come immobile, tosse a sconquasso, naso irritatissimo. Sinusite, madame, di quella brutta. Antibiotico per me e anche per la piccola, per tutte e tre aerosol con mucolitici e decongestionanti a volonta'.
In teoria tra qualche giorno staro' meglio e tra due settimane saro' guarita.
Tra due settimane vuol dire un mese e mezzo dopo da quando ho cominciato a stare male.
Nel frattempo ho imparato tutto sul trigemino, oltre averne scoperto l'esistenza a mie spese.
Ecco, fossi stata in Italia o in Francia, dove mi sapevo muovere, era gia' tutto risolto da un pezzo.

Nel frattempo, keep calm and fuck off trigemino.



17 comments:

  1. Madonna che quadro clinico! Coraggio a tutte e tre. Ho avuto la belva malata una settimana e gia' volevo morire, con il marito caldo di febbre anche lui (36.5) il mio terrore era appunto ammalarmi anche io per i motivi di cui sopra, ma apparentemente sono troppo grama per i batteri locali.
    P.s. Bella l'intervista su Expat Blog.

    ReplyDelete
  2. Fede io di solito ho una salute di ferro e faccio la crocerossina per marito e figlie...questa situazione mi ha preso completamente in contropiede!!!

    grazie :-)

    ReplyDelete
  3. Caspita, mi spiace tanto! Sono stata ugualmente costretta a ridere della tua, molto realistica, definizione di febbre maschile e femminile... Spero che vi passi tutto presto, non è che forse questi malesseri sono causati anche dalla necessità di acclimatarsi alla latitudine varsaviese? Auguroni, Maddalena.

    ReplyDelete
  4. @madala, mi sono fatta fregare dal vento umido del fiume che al mattino soffia verso di me quando porto la viatrix all asilo..e dall'escursione termica delle prime settimane di settembre. L anno prossimo staro' all'erta (o semplicemente passero' tutto settemnbre dai miei in Italia :-D)

    ReplyDelete
  5. Accidenti, la Polonia dovrà portarti delle cose bellissime per compensare 'sta roba.

    ReplyDelete
  6. @silvia :-D soprattutto se mi cavavano via un dente sano per vedere se stavo meglio...

    ReplyDelete
  7. Ti capisco benissimo, quando siamo noi a stare male è davvero un disastro e, tranne che per cose gravissime, dobbiamo continuare la vita di sempre. Quando sono stata ricoverata per Dengue e stavo malissimo e, il giorno dopo, hanno ricoverato anche mio figlio nel letto accanto al mio, dopo la ovvia preoccupazione il primo pensiero egoista è stato: "ma nemmeno questa volta ho il diritto di essere malata?!"

    ReplyDelete
  8. Presente!... al momento è malatino (ma caricato a molle) solo il piccolo, ma sento che siamo tutti sulla buona strada...
    Coraggio! Meno male che hao salvato il dente :)

    ReplyDelete
  9. Uuuh mamma mia! Spero tanto ti riprenda presto!
    Io spero sempre di ammalarmi un po' per avere la scusa di rimanere a letto, ma sono sicura succederà quando il Navigante non c'è così posso fare tutto tranne riposarmi :(

    ReplyDelete
  10. vi ringrazio per i pat pat nel momento dello scoramento...

    @mamma: ma una volta che hai preso la dengue sei immunizzata o nemmeno quello?
    @squa e me stessa: nel caso aveste bisogno, sul sistema francese sono ferratissima (ma voi due non siete geograficamente vicine di casa?)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Eh un paio di orette...
      Io per fortuna mi destreggio bebe. È la seconda volta che espatrio in Francia e con la lingua ci sono, il sistema più o meno.
      Rinnovo anche io supporto a Me-stessa :)

      Delete
  11. Caspita per fortuna che qui i medici non sono per niente male. Ma è un pò che volevo chiedertelo, perchè non vi trasferite da qs parti? Anche la mia patatina primavera scorsa ha avuto sinusite....speriamo ti passi in fretta. All'elenco ti sei dimenticata di aggiungere UNA MAMMA NON PUO' AMMALARSI MAI......

    ReplyDelete
  12. Mimma ho usato I'll termine primary carer x nn essere discriinante verso quei rari padri che fanno I mammi, ma I'll senso e' quello ;-)
    X I'll momento niente middle east, ho messo I'll veto su doha un paio di anni fa, ora comunque siamo temporaneamente fuori dall oil and gas e ospiti del minerario,come settore ;-D

    ReplyDelete
  13. Uh, come ti capisco! Sono proprio in questi giorni alle prese con la mia solita sinusite! Dolore ai denti, naso completamente chiuso, testa che esplode e febbretta 37 che ti stende stile maschio. La mia una volta che parte in genere non passa prima di due mesi. Questa volta sto sperimentando un metodo del tutto naturale che almeno mi consente di respirare, con cose che puoi reperire al supermercato senza bisogno di proferir parola ;-) Lavaggi nasali con acqua (un bicchiere) sale e bicarbonato (un cucchiaino di ognuno:guardi in basso sul lavandino e ti spari una siringa della soluzione in una narice e poi nell'altra. Scioglie tutto, usi un intero pacchetto di fazzoletti, starnutisci per dieci minuti...ma dopo respiri ed il mal di testa si allevia! E poi fumenti con spicchi d'aglio e aceto di mele. In bocca al lupo!

    ReplyDelete
  14. Per la sinusite non so se ti hanno già consigliato il rafano grattugiato! E per le mocciolinvasioni niente latte e latticini per due settimane. Probabilmente hai provato già di tutto ... Magari chiedi i rimedi segreti delle vecchie babbione polacche, forse in questo caso potrebbero aiutarti!

    ReplyDelete
  15. @Luisa, grazie faro' i lavaggi con sale e bicarbonato una volta uscita dalla fase di crisi acuta!

    @Ceci, sai che in generale latte e latticini li ho ridotti tantissimo da un bel po, a parte il caffe' macchiato e una cena con formaggi stagionati una volta la settimana, per il resto niente latte, niente yogurts...

    ReplyDelete
  16. uh, mi spiace assai :-(
    le mamme in generale non dovrebbero mai stare male... poi le mamme espatriate e "single" ancora meno!!!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...