8.1.14

Dalla Vigilia al Lotto Gennaio - Neurorazzi recap!

2011 ovver com'erano i Natali Polacchi Passati

2013, Natale ad Atlantic City
Cognato: arriviamo in taxi cosi' ne' io ne' mia moglie dobbiamo astenerci per poi guidare al ritorno
Senator: ma e' la cena di vigilia, non si beve alcool, papa' non ha mai voluto che si bevesse alla Vigilia
Cognato: veramene credo anche mamma e papa' si aspettino di bere a casa vostra
Senator: ma papa' non ci ha sempre detto che era vietato, che in tutta la Polonia e' tradizione cosi'?
Cognato: beh, chiedi a loro quando arrivano
***
Suocera:si che beviamo volentieri il vino, Valentina ci ha sempre detto che in Italia il vino si beve anche alla Vigilia.
Senator: ma allora tutti questi anni di proibizionismo...non era una tradizione polacca? Era solo papa'?
Suocero:  penso che potremmo fare il sacrificio di bere solo vino bianco.
(andranno via 6 bottiglie su 9 commensali adulti, ma solo di bianco, eh)
 
Menu' di Vigilia
La tradizione vuole ci siano 12 pietanze a tavola, dolci esclusi. Mia suocera ha preparato:
- zuppa di funghi con pasta corta
- zuppa di barbabietole con tortelli di funghi
- carpa sotto gelatina
- carpa "alla greca"
(le carpe a Natale in Polonia vanno di brutto, mai capito perche')
mia cognata
- pierogi di magro (patate, cavoli)
il Senator ha preparato
- aringhe alle prugne, cipolla e vodka
- aringhe alle arance cipolle e olive
- aringhe al pomodoro, cipolle e qualcosaltro

a me sono avanzati da proporre 4 piatti italiani. Dopo lunghe consultazioni con molte expat italiane, dopo aver pensato a quante meravigliose cose avrei voluto cucinare ma nn avrei potuto cucinare per mancanza di ingredienti qui a Varsavia, ho preparato
- verdure fritte secondo l'Antica ricetta della famiglia Milo da Roma (cavolfiori e zucchine, li abbiamo contati due piatti diversi)
- polpette di pesce inventate da me (ho usato il dorsz, una  sorta di orata baltica)
- orate al sale

poi a seguire dolci: meringata al caffe', torta di noci, una specie di panettone - plum cake polacco, il Panettone, il Panforte, la kutia (un dolce tipico della Polonia orientale, si trova anche in Ucraina) e la moczka (un dolce tipico della Slesia)

Della mia roba non e' avanzato NULLA.
Della loro avanzata, ci abbiamo arredato il balcone. Al ritorno dalla Messa ho notato che tutti i balconi erano stati trasformati in frigoriferi a cielo aperto.


La Pasterka
La Messa di Mezzanotte si chiama Pasterka in Polacco. Si arriva alla Chiesa che e' tutta buia, solo le lucine degli abeti illuminano un po'. (In Polonia nelle chiese sotto Natale ci sono sempre gli Alberi di Natale, veri, altissimi, decorati non con palline ma con lucine). Quando il Prete depone la statua del Bambinello nella Mangiatoia ai piedi dell'Altare la Chiesa si illumina tutta al suono di campane, organo e cori: quest'anno ero in piedi vicino all'ingresso laterale dell'Altare, ho inalato tanto di quell'incenso da avere le visioni :-)
Siamo molto fortunati perche' il nuovo Parroco della chiesa vicino a noi e' estremamente solare, accogliente e propone sermoni brevi e ricchi di buon senso. Alla fine della Messa per la prima volta ho visto distribuire a tutte le persone a capofila dei fogli di ostia, quelli che prima della cena di Vigilia e di Pasqua i polacchi spezzano tra loro nel farsi gli auguri, e il Parroco ha invitato tutti a spezzare un pochino di ostia e passarla al vicino, cosi' che nel giro di pochi minuti tutti avevan in mano questa briciola bianca. Un gesto di condivisione cosi' simbolico che non ha avuto bisogno di spiegazioni.


Natale All Stars
E' stato il primo Natale tutti insieme: tutti i quattro nonni e tutti gli zii per le bambine, i miei genitori e mio marito per me, senza dovermi dividere nel cuore o nella distanza.
Stanca morta, ma ne e' valsa la pena

L'aringhite.
In occasione del primo Natale in terra polacca dei miei, ci son state delle temperature da inizio aprile.
Il 25 dicembre, mentre servivo in tavola lasagne al ragu' e brasato, fuori c'erano 10 gradi.
Fuori c'erano anche le aringhe avanzate  e i dolci
E anche sui balconi dei vicini c'erano le aringhe avanzate e i dolci
E anche sui balconi del resto della citta' c'eran le aringhe avanzate e i dolci
Il 27 tutte le aringhe avanzate all'unisono sono state buttate, come se fosse stata ladichiarazione di stato di calamita' olfattiva della citta'.

La Sacra Famiglia
La Parrocchia  vicino casa nostra ospita anche la comunita' degli expat spagnoli guidata da un prete argentino dalla lunga barba bianca che gia' si e' esibito travestito da San Nicola nelle Messe di Dicembre, con distribuzione finale di dolci a tutti i bambini. Se andiamo a Messa, veniamo sempre qui, perche' soy italiana pero comprendo mas castillano que polacco, e perche' i bambini che corrono, schiamazzano e giocano sono la normalita', non ci sono babcie moherowe che fanno shhh shhh shhh e ti guardano con occhiate che di cristiano hanno nulla (NB stamparsi maglietta con citazione evangelica lasciate che i pargoli vengano a me oppure Dio non si e' incarnato in un ventisettenne ben educato ma in un neonato che sicuramente piangeva mentre i Re Magi son venuti a fargli le feste) . Il 29 era il giorno della Sacra Famiglia e Padre Adam ha tirato fuori un argomentino di quelli che non lasciano nessuno che abiti all'estero indifferente: dov'e' casa? Casa e' dov'e' la famiglia, ma quando si diventa adulti e si crea la propria famiglia, questa e' la nuova casa. Una volta che e' nato Gesu', Maria e Giuseppe sono diventati non solo una nuova famiglia, ma una nuova casa.
La casa e' in loro, la stalla sono solo i confini fisici temporanei di quel momento.
Piglia, pesa, incarta e porta  a casa.


Happy New Year
Auguratemi  tutti solo che la Viatrix inizi a dormire alle nove di sera 6 giorni su 7, che mi basterebbe per avere l'energia di fare e realizzare di tutto di piu' alla Bartala No Limits
 
La Befana di Pavlov
Ho perso l'attesa della Befana negli anni dell'universita': me ne ricordavo solo al mattino del 6 gennaio, perche' accendendo il cellulare trovavo il messaggino di "tanti auguri per la tua festa" inviato dal fidanzato di una mia amica. Addirittura per tre anni di fila quel messaggio mi ha colto dopo aver appena messo la sim italiana nel cellulare per scrivere ai miei che ero appena atterrata. Poi lei sei anni fa lo ha lasciato e da allora  il 5 di  gennaio mi ricordo sempre che il giorno dopo e' la Befana perche' quel coglione mi mandava sempre il messaggio di auguri.

Carnevale Polacco
Non avevo fatto in tempo a constatare questi 3500 grammi sulle chiappe e sulla pancia  a testimoniare il mio impegno nel festeggiare Santa Barbara, San Nicola, Santa Lucia, Gesu' Bambino, Babbo Natale e gli Angeli, e a dirmi: beh  almeno qua i Re Magi non sono caloricamente ricordati ne' esiste la Befana, che scopro che il 6 Gennaio in Polonia e altri paesi di quest'area di Europa, comincia ufficialmente il Carnevale. Considerato che martedi' grasso quest'anno e' il 4 di marzo, mi avvio ad iniziare la dieta del Minestrone travestita da Pierrot.


Lotto Gennaio
Oggi e' l'8 gennaio e andro' finalmente in posta a spedire in mezza europa le mie cartoline di auguri di buon anno: fortunamente arriveranno con ancora 350 giorni di validita'.

Oggi e' l' 8 gennaio e riusciro' a lavarmi e asciugarmi i capelli: il fatto che non mi ricordi piu' quando ho preso il phon in mano l'ultima volta mi assolve dall'egoismo di sottrarre 20 minuti al mantenimento dello stato domestico sopra la linea  rossa Delirio Totale. L'importante e' non notare riflesso nello specchio quel cesto dei panni da lavare che sembra la riproduzione in cotone del Monte Bianco a Minitalia.

Oggi e' l'8 gennaio e la Viatrix per la prima volta resta all'asilo fino alle 15, ecco spiegato il trucco.

Lotto Gennaio Bis
E' entrata in classe travestita da Pirata per mano con la sua amichetta travestita da Wonder Woman.
Pronte a sfidare l'armata delle Princifatifarfallesse.
Mi sono allontanata felice



12 comments:

  1. Povero Senator ingannato per anni e lasciato astemio alla vigilia! 😅
    Mariantonietta

    ReplyDelete
  2. ahhaha infatti guarda quando mi ha annunciato la traduzione dello scambio di vedute e concluso "scend in cantina a prendere le bottiglie" aveva una fazza da "m avete fregato per 32 anni!!!!"

    ReplyDelete
  3. Ciao Valentina, il tuo commento sulle carpe mi ha fatto pensare a quello che raccontano nella serie di fumetti Marzi, petite carpe di un'autrice polacca che vive in francia. Racconta la sua infanzia nella Polonia degli anni '70, vista con i suoi occhi di bambina. Questo è il link, http://www.dupuis.com/catalogue/FR/al/4748/petite_carpe.html#.Us0y3Z55Np0 Se non lo conosci, ve lo raccomando! Valeriatlse

    ReplyDelete
  4. il mio pensiero è fermo alle aringhe avanzate: io le avrei mangiate tanto volentieri! Baci e buon Lotto gennaio :)

    ReplyDelete
  5. Aringhe a me!!! :(

    (e comunque si, secondo il calendario liturgico il carnevale inizia il 7 gennaio. Ma poi, perché solo da noi ci deve essere questa tradizione sessista e becera contro le donne, che raffigura la befana come una strega che porta carbone ai bambini cattivi, come se esistessero dei bambini cattivi! mai capito e sempre fatto inca**are!)

    abbracci a voi!

    Elena

    ReplyDelete
  6. Sono partita da londra il venti dicembre che la cesta dei panni cercava di prendere possesso della Random House. Due giorni fa sono tornata e i jeans non avevano camminato fino alla lavatrice da soli.
    Ma come!?

    PS: hai una bimba in gamba! ;)

    ReplyDelete
  7. ciao Vale. ho letto questo post e mi sono sbellicata dal ridere. Poi mi sei venuta in mente tu: leggi un po qua!
    https://zonerrogene.wordpress.com/2014/01/06/solo-a-torino/comment-page-1/#comment-255
    www.giokaconleo.blogspot.it

    ReplyDelete
  8. Wow che cenone!
    Anche il mio famoso amico ucraino festeggia con 12 piatti, solo che lui è ortodosso e trasla tutto al 6. A Varsavia ci sarà anche il natale ortodosso, giusto?

    Le aringhe, chili di aringhe, ma se poi manco si beve come si fa a buttarle giù? :)
    Il pesce con cui hai fatto le polpette potrebbe essere baccalà (fresco)? In tal caso avresti autoprodotto un tipico piatto portoghese :)
    Anche a me risulta che il carnevale inizi il 6 Gennaio in diverse parti del mondo (se non mi sbaglio anche in alcune città d'Italia). Ad esempio ora che son stata a Siviglia non credo sia stata una coincidenza vedere le maschere e le stelle filanti già nelle vetrine natalizie, e lì aspettavano los reyes per iniziare a sfogare la verve danzerina...

    ReplyDelete
  9. Bella la piratessa!! Pensa che io è da anni, ben prima di diventare genitrice, che dico a mio marito che casa mia è lui. Quello che mi manca del mio paese natale (oddio, solo 400 km da qui) in realtà non esiste più neanche lì.

    ReplyDelete
  10. Un rientro blogghesco in grande spolvero! Altro che arrugginita! E viva le piratesse!

    ReplyDelete
  11. @valeria GRAZIE!!! interessantissimo!!!

    @graziana e elena, la prossima volta che passate :-D

    @elle, a varsavia non lo so, qui c'e' stato annoukah alla Sinagoga a inizio dicembre...a Varsavia si sente la componente ebraica!
    Sicuramente nelle regioni confinanti con l'ucraina ci sono delle chiese ortodosse, come nelle zone lungo i confini con la germania ci sono quelle protestanti

    @agnes..io ho trovato casa dentr di me mano a mano che son diventata mamma :-D

    ReplyDelete
  12. kate cc mi hai fatt scassare con quel linK!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...