21.1.14

ventiquattrore del ventun gennaio duemilaquattordici

00.00
La torta nutella facilissima cuoce in trenta minuti, e' ancora in forno perche' lo stecchino e' uscito inesorabilmente bagnato, diventando quindi la torta bottana cuoce in un'ora abbondante.
Madame Gazzella Senior mi ha appioppato di fare una torta per la festa dei nonni all'asilo, senza sapere che  1) a far le torte sono due mani sinistre pure con l'arrivo del bimby, 2) nessuno dei nonni viatriciani sara' presente quindi io valutavo persino l'idea di non mandarla, per non soffrire di vedere che gli altri hanno i nonni a portata di mano e lei no.
In realta' sono ancora in piedi a far la torta bottana perche' proprio stasera Meraviglia ha deciso di provare a vedere com'e' stare svegli fino a tardi e ha scelto il fuso orario di New York.

00.01
Meraviglia ha finalmente deciso che si e' fatta l'ora di dormire, pur non capendo minimanete perche' io ricambiassi le sue risatone e occhioni pieni di affetto e allegria con l'aria materna di Jack Nicholson in Shining. Mi fiondo nel letto portandomi dietro la scia pruriginosa di zucchero, timo, rosmarino e agar agar incollatisi sotto i miei piedi dopo che la nana ha rotto i diversi contenitori per provare a farne torri. Amen, comunque avrei dovuto cambiare le lenzuola uno di 'sti giorni.

00.02-00.03-00.04
Non si registrano attivita'. Pero' chissa', magari e' solo perche' dormivo secco.

00.05
Il mio corpo avanza al rallentatore mentre il cervello invece rotola giu' dal mondo dei sogni che non si ricordano quando dormi secco  in un salto di tre anniluce: mi dirigo verso la Stazione Frigorifera come un austronauta richiamato da Houston nel bel mezzo di galassie lontane lontane per riempire un bibe di latte alla Viatrix. Il forno lampeggia le 5.37. La Viatrix vuole anche compagnia e due coccole, dopo un tempo lunghissimo (probabilmente non piu' di dieci minuti, ma si sa che i minuti notturni delle madri, sono come gli anni dei cani, vanno moltiplicati per sette) ritorno nel mio letto pruritino di zucchero, timo, rosmarino e agar agar. Devo ricordarmi di cambiare le lenzuola prima di stasera.

00.06
Tre secondi dopo che invece secondo il forno sono 40 minuti dopo, ritorno sulla Terra in missione Ciuccio disperso

00.07
Suona la sveglia. Col cavolo, la metto alle 8.

Mamma, devo fare la cacca vieni! Non si capisce perche', ma quando e' buio ci vuole la scorta materna per andare in bagno, forse ha paura che esca un coccodrillo dal water, che in fondo Varsavia e' la New York di questa parte d'Europa?

Hai fatto?
Non ancora
Hai fatto?
Si, ma ne devo fare ancora
Hai fatto?
Mamma, non rompere!
Bea rompo perche' ho sonno, voglio tornare a dormire!
Ok, mamma,ho fatto.

00.08
Suona la sveglia. Non ce la posso fare, la metto alle 8.30
Dopo un attimo sono le 8.30
Accidenti.
Ok, mi alzo.
Ops, chi c'e'?
La Viatrix russa accanto a me.
Inviato a K.: Ho dormito niente, non ce la faccio per il caffe' delle nove
Esco come un ninja dal fondo del letto, controllo su wunderground la temperatura esterna (-9) infilo Meraviglia nel pigiama , dentro il saccone, con la testa nella coperta bucata, dentro il passeggino. Metto il cappotto sulla tuta con cui ho dormito. Sveglio la Viatrix per vestirla, visto che lei e' l'unica che non puo' uscire in pigiama.

00.09
Esco in ritardissimo, incontro il Mammo che accenna un sorriso e due battute ma capisce che non e' il caso, arrivo all'asilo, affido la Viatrix e la torta bottana a Madame Gazzella Junior, torno a casa.
Mi tuffo nel caffe'.
Inviato da K: senti vuoi venire da me per pranzo?


Inviato a K: wow, onestamente non vedo nessun motivo per declinare

00.10
Dopo una doccia con nanospettatrice intenta a distruggere il rotolo di cartaigienica, ho cercato di vestirmi bene, compatibilmente con i menonove, la pargola appresso e il non essere piu' allenata a vestirmi bene. Dopo la doccia ho smesso di pensare a quanto sonno ho, a quanto mi manca dormire. E' sempre cosi': quando penso di non farcela piu' per davvero, succede qualcosa per cui di colpo il limite che pensavo di aver raggiunto e' di nuovo qualche kilometro piu' avanti.

00.11
L'ora di gloria


Ecco, sono entrata in banca coi capelli sporchi di tre giorni schiacciati dal cappello da siberian husky, il cappotto sbavato del latte vomitato dalla Meraviglia in taxi, i jeans con un buco che giuro non avevo visto e i doposci che ormai di bianco hanno solo piu' la cerniera, spingendo il passeggino dalle ruote dispensanti fango neve e sale in quantita' sul pavimento pulitissimo lucidissimo.
Ho guardato dritto negli occhi la profumatissima pettinatissima e truccatissima signorina della Reception.
Buongiorno ho appuntamento per firmare delle carte, sono la moglie del Senator
La moglie del Senator?
Preeeeego si accomodi, vado subito a chiamare il Signor X, mi dia il cappotto, mi dia la sciarpa!
La moglie del Senator? Desidera caffe', te', me?
La moglie del Senator? Ma che bello lei e' italiana! Io adoro l'Italia non ci sono mai stata!
la moglie del Senator? Il Signor X arriva subitissimo, ma che bella bambina (Meraviglia rutta) che tesoro!
Il Signor X arriva praticamente camminando sulle ginocchia e con le fotocopie che devo firmare in bocca, senza ovviamente sbavarle.
Dopodiche' tutto il coro di astanti applaude alla mia bravura nel mettere firme nei punti segnati con la x a matita e me ne vado con tanti saluti.
So' cazzate, ma ho ripensato alla macchia di latte sul bavero giusto quando ho riappeso il cappotto stasera.

Dopodiche' sono riuscita  a rivendere al nuovo tassista in dieci minuti tutte le parole di polacco che conosco: per la prima volta in dieci mesi che tento di parlare questa lingua mi e' stato chiesto non se sono francese, ma se sono slovacca: inizio ad avvicinarmi ad Est del latino!

12-14
Pranzo da K con Meraviglia e i suoi due. Ne esco allegra e leggera come se avessi dormito tutta la notte precedente, ormai il procedimento di reboot e' completo.

15
Trovo la Viatrix intenta ad aiutare Madame Gazzella Medium a disfare l'Albero di Natale: mi corre incontro felice, mostrandomi il cuore con le impronte delle sue manine e la medaglia a forma di fiore che ha preparato per i nonni, non pare aver fatto una piega sul temuto risvolto emotivo della faccenda, anzi mi ha detto che si e' molto divertita. Com'era la torta bottana, fatta dalla mamma? Non mi piace torta, dammi pane con lojo.

16
Telefonata Skype con i Nonni durante la quale la Viatrix scopre in un colpo solo l'esistenza, il suono e il nome dell' ARMONICADELNONNO: rimarra' sopraffatta dall'emozione fino alla buonanotte.

17
Assedio a Beirut, ovvero i miei disorganici e poco efficienti tentativi da Sfigalady di risistemare il casino allucinante prodotto dall'esistenza di noi tre in assenza di Furio  del Senator

18-20
Cena delle Ice entrambe di buon umore, Bagno e Cartoni.

21
Combinazione magica: dormono entrambe e io posso darmi alla pazza gioia computeristica: spesa on line per rifornire la Stazione Frigorifera, scrivere questo post e soprattutto cenare ad un orario umano!

22
Tutto pronto finalmente per andare a dormire, manca giusto di cambiare le lenzuola piene di zucchero timo rosmarino e agar agar...beh l'importante e' che mi ricordi di farlo prima di quando tornera' Furio  il Senator

Insomma, non tutte le giornate che iniziano di merda rimangono tali :-)

bonnenuit :-D


16 comments:

  1. Il mio programma di ieri e di oggi era chiamarti. Poi ho avuto a che fare con ospiti davvero poco desiderati. Anche loro mi stanno facendo passare notti insonni.
    Mariantonietta

    ReplyDelete
  2. Ma che figata di post!! Ma poco poco tu fossi come il geniale Leonardo?

    ReplyDelete
  3. Ecco, io non ce la farei mai. Mai. Posso lavorare 13-14 ore di fila e dormirne solo 5, ma ininterrotte. Non ce la farei mai. Morirei. Sei troppo forte.

    ReplyDelete
  4. Il pane con l'olio è pure la passione della mia Beuzza! Per quanto riguarda il resto invece, io ti dico onestamente che sarei rimasta a casa a mangiarmi la torta e sarei uscita solo per andare in banca (però vestita allo stesso modo tuo!)

    ReplyDelete
  5. E' stata una bella giornata in fondo no?
    Meglio quelle che partono male ma vanno a migliorare che quelle che, progredendo, arrivano al disastro.
    E comunque io, questa cosa, che puoi uscire in pigiama dopo una notte insonne la invidio molto chè qua, tocca essere mediamente presentabili anche dopo una notte di esplosioni catarrose ripetute con cambio di lenzuola al volo (finchè è zucchero tira via, ma dormire nel vomito non si può)

    ReplyDelete
  6. @mari, coraggio!

    @aver, solo pratica, vedrai quando avrai preso l'abitudine di avere lo yogurt nei capelli dopo ogni merenda dei tuoi nanetti all'asilo!

    @erolucy ma va va...qua le uniche leonarde sono le ice sisters, l'altro giorno una commessa mi fa: my God your boys are sooo gorgeous, ma'am, you delivered two new leonardo di caprio to this world! non ho avuto cuore di dirle che sono lo stesso femmine anche se non sono vestite di rosa

    @ceci, ci si allena a tutto. cinque anni fa avrei detto NONCELAPOTREIMAIFARE

    @graziana, guarda alla fine se rimanevo a casa non diventava una giornata migliore, rimanevo impigiamata e morente di sonno!

    @ciacco, assolutamente, per questo ci ho fatto un post!
    Effettivamente poter uscire in tuta o pigiama senza che nessuno lo noti e' un pro di questa vita fuoriconfine, ma non compensa la mancanza di una brioscina al cioccolato come Dio comanda per far colazione al bar una volta fatta la fatica di uscire (qua il caffe' lo fanno all italiana buono ma sulle brioscine vanno dietro alle tuttoburrobruciacchiatesecche francesi)
    eh no, nel vomito no se puede!

    ReplyDelete
  7. Le belle giornate di bi mamme expat e anche un po' sfigate...dai alle volte quando succedono ste cose sembriamo proprio dei Fantozzi!!!

    ReplyDelete
  8. ciao! ho scoperto stasera il tuo blog, sono anche io una mamma expat ^^, diciamo decisamente più a sud ;-)
    Mi piace molto il tuo blog, ci tenevo a fartelo sapere! (e anche il tuo commento all'articolo sugli italiani all'estero su "il fatto quotidiano", la penso esattamente come te ;-))

    ReplyDelete
  9. ciao Fra, sono contenta di trovarti qui,io il tuo blog lo conosco perche' avevo trovato il link ad un articolo sulle mamme expat quest'estate!

    ReplyDelete
  10. bello!!! l'ho letto ora, una risata prima d'andare a letto fa bene. buonanotte e dormi bene, te lo meriti!

    ReplyDelete
  11. bello!!! l'ho letto ora, una risata prima d'andare a letto fa bene. buonanotte e dormi bene, te lo meriti!

    ReplyDelete
  12. sei troppo forte!
    Non so se ti piacciono 'ste cose, ma ti segnalo che è in corso il mio primo giveaway.
    vieni a dare una sbirciatina qui e, se il premio è di tuo gradimento, iscriviti. Ti aspetto!
    http://giokaconleo.blogspot.it/2014/01/giveaway-gioka-con-leo.html

    ReplyDelete
  13. Ti confermo che dal momento in cui scoprirò di essere incinta ti consulteró come un bigino. Un bigino bionico.

    ReplyDelete
  14. ragazze siamo tutte bioniche,allenate dai nani che ci sono toccati :-D

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...