3.6.14

Alice nel Paese delle Meraviglie - I parte

Quando ero piccola, venticinque anni fa, se mi avessero detto che il Paese delle Meraviglie sarebbe stato un giorno Varsavia, in Polonia, per me sarebbe stato solo un pochino meno incredibile che se mi avessero anche detto che sarei diventata la tua mamma.
Eppure, e' proprio cosi'.
Nell'unico giorno di sole estivo che il cielo concede in queste settimane sul posto che da piu' di un anno fa da sfondo alle nostre mirabolanti grandi e piccole avventure quotidiane, ci siamo trovate abbracciate io e te, circondate da tantissime persone che ci vogliono bene: tuo padre, tua sorella, i tuoi nonni italiani, i tuoi nonni polacchi e tutti gli zii e le zie, di sangue e acquisiti per cuore, tanti amici e amiche e anche i loro bambini.

Alla fine della cerimonia sei voluta scendere, due passetti per girarti con le spalle all'altare e con quel modo di osservare silenzioso che ti contraddistingue da quando sei nata, ci hai guardato tutti: hai visto il mondo che ti circonda da vicino e da lontano sorriderti, e battendo le mani hai gridato in un sorriso la tua parolina preferita:
BRAVOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
Piccola bimba mia, nemmeno due anni e ti abbiamo gia' fatto spostare cosi' tanto tra paesi reali e affettivi; ti auguro di conservare per tutta la vita quegli occhi osservatori e quel sorriso di meraviglia con cui esplori le persone e i luoghi.
Celebrato nella nostra comunita' di affetti, il Battesimo ti ha fatto entrare ufficialmente nella comunita' cristiana, che rappresenta sia una forte radice del nostro pensiero, poiche' abbiamo scelto di credere in Dio, sia una forte componente  della nostra cultura europea.
Negli anni penserai, studierai, dubiterai e infine sceglierai consapevolmente se proseguire su queste radici, nel frattempo noi te le abbiamo offerte come un'ulteriore casa oltre alla nostra: un posto per condividere in festa i momenti importanti della tua vita, ma anche per rifugiarti a riflettere o cercare consolazione ogni volta che avrai paura o che ti sentirai isolata: puoi trovare Dio in ogni momento ed in ogni luogo, come puoi  trovare la tua famiglia, in ogni momenti ed in ogni luogo, vicini o distanti noi ci saremo sempre, il nostro amore per te e' incondizionato e senza confini.

***
preparativi

eh, lo so che volete sapere della prefesta, del festone e della dopofesta, di cosa ho fatto dei famosi millemila palloncini etc..e che volete pure vedere qualche foto magari. Pero' il riordino dell'entropia domestica chiama e soprattutto domani e' Freedom day, per cui gia' da oggi c'e' Obama e devo far commissioni in mezza citta' solo a piedi per motivi della Sua sicurezza: giovedi' troverete  la cronaca semiseria del tutto e la prossima settimana credo che troverete i dettagli pratici dell'allestimento fai da te come guest post di Valentina



32 comments:

  1. Auguri Alice e applausi alla mamma!

    ReplyDelete
    Replies
    1. grazie grazie...ma questa volta e' stata meno fatica, con la scusa della barriera linguistica meta' smazzo se l'e' fatto il senator e ho anche delegato last minute la last minute madrina per le cose in polacco che volevo affidare a qualcuno con un senso estico femminile :-)

      Delete
  2. Auguri ad Alice e a tutta la bella famiglia. Mi piace molto quello che hai scritto riguardo alle radici cattoliche offerte alla bambina. Poi sceglierà lei il da fare, come è capitato a noi. Bravi!

    ReplyDelete
  3. Che belle parole Vale!
    Auguri ad Alice.
    Un abbraccio

    ReplyDelete
    Replies
    1. oh Dru, un abbraccio grande anche a te, anche se per tutt'altri motivi

      Delete
  4. E io contentissima di avere fatto parte di questa festa! A presto!

    ReplyDelete
    Replies
    1. anche io! tu e laura avete fatto la differenza!!

      Delete
  5. Replies
    1. aspetta i Neurorazzi...c'e' un sacco da ridere!

      Delete
  6. Sono contenta che, nonostante la faticaccia, ti siano rimaste addosso queste belle sensazioni...
    auguri alla piccola di casa!

    ReplyDelete
    Replies
    1. alla fine e' stata ampiamentissimamente ripagata :-D

      Delete
  7. Anche noi abbiamo fatto il battesimo intorno ai due anni. Un attimino in ritardo in effetti, ma riunire tutta la famiglia non ha prezzo!

    Ma quel riferimento alle radici europee significhera' mica che state per cambiare continente?

    ReplyDelete
    Replies
    1. non in particolare, ma vivendo ormai da tanti anni in un ambiente misto di stranieri, ci sentiamo sempre piu' europei!

      Delete
  8. Ripeto la parola perfetta che ha trovato la vostra bimbetta: BRAVI!!

    Aspettiamo curiosi i dettagli dei festeggiamenti ma devo dire che mettere al primo posto la spiegazione del significato del Battesimo per la vostra famiglia, visto che di battesimo si parla, mi sembra un ottimo inizio! =)

    ReplyDelete
    Replies
    1. stamattina avevo in testa un caos tra segnaposti, candele, bolle, biglietti aerei, preghiere e quant'altro e non sapevo bene da dove cominciare. Quando ho scritto il titolo e' venuto naturale tutto il resto

      Delete
  9. Mi piace moltissimo questo approccio. Bravi davvero! :) Tanti auguri alla piccola, un abbraccio!

    ReplyDelete
  10. Bella considerazione quella sul Battesimo come punto di partenza, per poi poter scegliere liberamente in futuro. Credo che la libertà sia una radice fondamentale!!
    Tanti auguri ad Alice, di cuore.

    ReplyDelete
    Replies
    1. grazie Eva, ho pensato al vostro Battimonio mentre preparavo questo giorno

      Delete
  11. Benvenuta nella Chiesa! Anche il nostro piccolo ė stato battezato da poco. Che emozione!siamo ansiosi di conoscere i dettagli!

    ReplyDelete
  12. Sono felice di ritrovarti e di scoprire che sono stati giorni pieni di gioia e di affetti, oltre che, immagino, di una buona dose di lavoro e fatica.
    Aspetto i particolari e vi faccio molti auguri.
    Ci aggiungo anche, se posso, un po' di invidia chè per noi, la scelta dei sacramenti si sta rilevando assai ostica, deve essere bello, invece, viverla come un tutt'uno col fluire delle cose

    ReplyDelete
    Replies
    1. eh, anche per me c'e' voluto un po' per fare questo percorso ed arrivare alle mie conclusioni quando si e' trattato di battezzare Bea, perche' i miei non mi battezzarono per lasciare a me completamente la scelta mentre il Senator e' di altra scuola, per lui si sceglie con la cresima (che in inglese e' infatti chiamata 'confirmation')

      Delete
  13. Auguri ad Alice e bentornata a te!

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...