26.6.14

Mammusia di Beiciu

Beatrice.
Beatrycze?
Nie, Beatrice, do po wlosko.
A-ah, Beata?
Nie, Beatrice algo Bea.
Bea?
Bea
Ok.

Il 26 agosto scorso BEA fu  apposto sullo schienale della sua seggiolina e sul suo scomparto del guardaroba.
E noi pensavamo di esserci salvati da un universo di Beata che diventa Beatka, Klara che diventa Klarusia,
Piotr che diventa Piotruszek e Joanna che diventa, misteriosamente, Asia.
Invece anche Bea nella ristrettezza delle sue tre lettere e' diventata, per le maestre di asilo, Beiciu.
E io da Mamma di Bea sono diventata Mammusia di Beiciu.

Lunedi' Mammusia di Beiciu portera' a scuola i regalini per le maestre, la preside e la bidella e ha cosi' tre giorni per arrampicarsi sugli specchi a scrivere dei biglietti di ringraziamento che non abbiano troppi errori di lessico, grammatica e sintassi, ma che contengano comunque delle parole, perche' ripiegare sui pittogrammi a quasi 35 anni mi secca un po'.
Dopo essere partita benissmo come madre italiana, nell'arco di questi dieci mesi Mammusia di Beiciu si e' evoluta in
- madre sempre in ritardo con le consegne dei generi di conforto
-  madre sempre spettinata
-  madre sempre vestita con la tuta e le chiavi al collo
- madre che arriva sempre con l altra figlia ancora in pigiama avvolta in una coperta dell ikea col buco in mezzo a mo' di poncho infilata come un salame nel passeggino o altro abbigliamento da rifugiati di un cataclisma cosmico

e concludera' in bellezza come madre semianalfabeta.


Secondo google translate: Mam nadzieję, że uda mi e' = Io speriamo che me la cavo

15 comments:

  1. ma noooooo, dai, io posso andar spettinata e mal vestita, che comunque le mamme dell'asilo di leo (fighette per esser tedesche, e ugualmene simpatiche come fighette italiche...) son riuscite a dirmi: tu sei sempre così chic... IO, me? con la scarpa da ginnastica, il maglione sporco, la ricrescita di soli 15 cm??? Sai che c'è. Che anche in tuta, i colori li sappiam coordinare. Fossero anche grigio e grigio :-). Ma il biglietto non può correggerlo il senatur?

    ReplyDelete
    Replies
    1. potrebbe, ma Mammusia di Beiciu e' parecchio orgogliona su queste cose...

      Delete
  2. W la tuta e le scarpe da ginnastica ovunque nel mondo. Le fighette si fottano, hanno evidentemente tempo da perdere x prepararsi loro. Io già ne ho poco per vestire il nano, figurati se ho tempo x me che manco più mi specchio in ascensore per evitare di deprimermi. Ah, in Canada io sono Alisia o Alice, Alessia troppo difficile.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Qua da Alessia diventeresti molto probabilmente Alusia (pronunciato aluscia) invece le Alessandre diventano Ole :-D

      Delete
  3. Sei italiana, la tua tuta e la tua spettinaggine fanno moda!

    ReplyDelete
  4. ahahahah fortissima come sempre...

    ReplyDelete
  5. Ahahahahah!!! Avrai sicuramente la tuta più figa di tutte!!!

    ReplyDelete
  6. Sei bella, quindi farai la tua porca figura anche in tuta. Inoltre, in qualità di straniere, abbiamo sempre la giustificazione pronta!!
    Mammusia di Beiciu è una ganza ;)

    ReplyDelete
  7. Replies
    1. peraltro a me Mammusia mi sa di Mamma mummificata ahhahah

      Delete
  8. Ti seguo da molto (ma non ho mai commentato) e ti seguo più intensamente da quando ho saputo che sarei partita alla volta della Polonia per conoscere una tenera "piccola peste", che, se tutto va liscio, diventerà presto mio.
    Grazie al tuo blog ero preparata alle differenze culturali che avrei trovato: dico sul serio! Soprattutto per quanto riguarda il cibo e i pasti.
    Questo riferimento salvifico all'uso della tuta mi era sconosciuto, avendo sempre evitato la tuta (se non in palestra o quando andavo a camminare) e preferito i jeans. Rientrando dalla Polonia, però, mi sono ritrovata a pensare che una comoda tuta potrebbe salvarmi in molte situazioni critiche (dovrò stare su per un mese e più e non potrò portarmi il guardaroba) e tu/voi (i commenti) me lo confermate.
    Diekuje (è una delle poche parole che ho memorizzato, dopo averla sentita solo 1500 volte in 3 giorni!)
    Barbara

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...