24.6.14

Startship

Ormai da qualche anno la parola start up fa parte del vocabolario comune

Con il termine startup si identifica la fase iniziale per l'avvio di una nuova impresa, cioè quel periodo nel quale un'organizzazione cerca di rendere profittevole un'idea attraverso processi ripetibili e scalabili.

Il piano di startup è un prospetto che evidenzia determinati costi tipici dei primi dodici mesi di attività, ovvero del periodo in cui si affrontano costi certi a fronte di ricavi incerti, nonché l'ammontare del capitale proprio che si intende investire nell'azienda.


Anziche' relationship, si dovrebbe dire startship: per far andare la barca della relazione (a voler tradurre
letterale per una volta non si sbaglia) si comincia con la fase iniziale per l'avvio della coppia, cioe' quel periodo nel quale un'organizzazione di due cervelli cerca di rendere durevole un amore attraverso processi ripetibili e scalabili. 


Domenica pomeriggio sono finita per sbaglio con un'amica a vedere questo film.

Solo dopo ho scoperto che e' attesissimo dagli adolescenti di mezzo mondo e basato su uno di quei libri attualmente fondamentali sul comodino di chiunque sia tra la prima liceo e fine universita'.
Passati i primi due minuti in cui ho pensato fosse un film carino per ragazzine, sono riuscita a riavviare il nastro indietro fino a ritornare la me stessa di piu' di quindici anni fa,  in un cinema di Torino a vedere Romeo + Juliet o sul divano di casa a riguardare la VHS di Prima dell'Alba.
E sono sprofondata in questo mondo di frasi pronunciate sullo schermo da riscrivere sul diario per rileggerle all'infinito, di palpitazioni da sms che non arriva, di primo tutto: bacio, cena, notte.

Abbiamo pianto come solo due ragazzine o solo due donne con due giri ormonali gravidici possono fare.

Sono uscita dal cinema pensando quanto sempre piu' spesso e nonostante i miei sforzi, il sonno da stanchezza accumulata nell'occuparmi delle bimbe, della casa, delle cose, mi sottragga l'energia per metterci entusiasmo quando scrivo un sms o una mail, quando parlo.
Un piantino sulla paura del circolo vizioso dove c'e tanto amore ma ci si incarta per stupidaggini.

Quando ti senti bassa, un salto sembra enorme anche se sei seduta su un muretto di un metro.

Sms -Senti, potresti vedere quella persona stasera cosi' domani non cancelliamo la babysitter e usciamo insieme? Mi manchi.


dieci interminabili minuti dopo
Sms - Certo, piccola ;-)

 La differenza tra startup e startship e' che la startup una volta avviata con successo passa in mano agli investitori che dovranno occuparsene mentre i fondatori se ne vanno a vivere sulla spiaggia in Costa Rica,  mentre nella startship avviata con successo i due fondatori devono continuare a riavviare la barca con nuovo entusiasmo ad ogni nuovo molo raggiunto come se partissero da capo, anche quando sono stanchissimi, preoccupatissimi e nervosissimi, indipendentemente dalle loro ottime ragioni per esserlo






LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...