@HOUSTON


Pensare che tra qualche mese questa pagina sara' (spero) piena di link a nuovi post scritti da un nuovo tavolo di una nuova cucina mi sembra ancora impossibile, come il film della vita di qualcun'altra donna, non la mia.

Varsavia e'  finalmente casa mia:partire e' difficilissimo, come lasciare una persona amata. Con l'unica differenza che da lei ritornero', non so ancora quando, ma ritornero'.

E adesso prometto che ascolto solo piu' una canzone ancora per piagnucolare mentre finisco le ultime sei Gocciole del pacchetto, col caffe' delle sei di pomeriggio, e mi metto davvero a fare le valigie.




7 comments:

  1. Coraggio! Ti abbraccio forte, ce la farai anche questa volta :-)

    ReplyDelete
  2. Vai a Huston? Ti invidio tantissimo, avrei già le valige pronte se fosse possibile :-)
    Buona fortuna
    Luisa

    ReplyDelete
  3. In bocca al lupo, vedrai che andrà benissimo! E non vedo l'ora di leggere il diario d'oltreoceano! Buon viaggio, un abbraccio, Maddalena.

    ReplyDelete
  4. di post ce ne saranno tanti e questo è un dato di fatto ma se saranno o meno scritti con la stessa enfasi e lo stesso sentimento di quelli scritti da Varsavia, ecco questo non è detto...
    in ogni caso rimarranno i ricordi, le prime volte, gli esperimenti, le analogie e le differenze e piano piano sedimenterà anche questa realtà :)

    ReplyDelete

Si elemosinano commenti da chi ha un briciolo di tempo in piu'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...